02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
L’AGENDA DI WINENEWS

Nasce “Vino e cucina. Dal piacere agli affari”, format-evento di Planeta con il Joia di Milano

Ecco gli eventi: da barolobrunello e ViVite a Coop in mostra alla Triennale, da “Per Giacomo Tachis” da Antinori a “Trentodoc: Bollicine sulla città”

Il vino e la cucina sono legati non solo al piacere, ma anche agli affari e al modo in cui la tavola può diventarne mediatrice e luogo ideale: nasce così “Vino e cucina. Dal piacere agli affari”, format-evento innovativo di incontri esclusivi al Neff Collection Brand Store c/o DesignElementi a Milano con cooking class a cura della Joia Academy tenute dal direttore didattico Sauro Ricci, e chef executive del ristorante stellato Joia di Milano, alla scoperta della Sicilia attraverso i piatti del ristorante e i vini di Planeta accompagnati dai racconti di Francesca Planeta e Antonio di Mora, direttore e sommelier del ristorante. Ogni lezione di cucina, a cui i partecipanti (non più di 14 alla volta) prendono parte attivamente, ha un tema diverso legato alla Sicilia e all’incontro tra le etichette della storica azienda siciliana e l’alta cucina vegetariana stellata del ristorante e della scuola di cucina fondati dalle chef Pietro Leemann, e si conclude con una cena per condividere i piatti preparati insieme e accompagnati dai vini e dall’olio di Planeta (20 novembre, 22 gennaio, 19 febbraio e 19 marzo). È questo uno degli eventi segnalati in agenda da WineNews.
Due grandi rossi italiani s’incontrano a Montalcino: torna “barolobrunello” (Teatro degli Astrusi & Palazzo Comunale, 17-18 novembre), evento-degustazione per appassionati e professionisti con le etichette di 60 cantine selezionate da WineZone tra i vigneti di Brunello e quelli delle Langhe, ma anche l’abbinamento alla cucina (da domani, con Brunello, Barolo, Rosso di Montalcino e Nebbiolo nei ristoranti del territorio, da Osticcio alla Drogheria Franci, da Il Giglio al Boccon di Vino e il Grappolo Blu), aperitivi, una cena di gala dedica alla pizza in favore dell’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze, un Bistrot, e persino una “Decompressione” in cui si stapperanno le bollicine prodotte dalle cantine selezionate. . I vignerons? Dalle Langhe, dall’Agricola Gian Piero Marrone ad Alessandria F.lli, da Gianfranco Alessandria a Diego Morra, da Enzo Boglietti a Paolo Conterno, Piero Benevell, Cascina Fontana, Castello di Verduno, da Cavallotto a Damilano, da Diego Conterno ad Elio Grasso, Elvio Cogno, Ettore Germano, Fratelli Borgogno Serio & Battista, da Bruna Grimaldi a Giuseppe Mascarello & Figlio, Le Strette, Marengo Mario, Mauro Veglio, Palladino, Pelassa, Simone Scaletta, da Sobrero a Vietti. Da Montalcino, Argiano ed Armilla, Banfi e Baricci, Camigliano e Canalicchio di Sopra, Capanna, Caprili, Castello Tricerchi, Castiglion del Bosco e Cava d’Onice, Col d’Orcia e Cortonesi La Mannella, Cupano, Elia Palazzesi Collelceto, Fattoria dei Barbi, Fuligni, Il Bosco di Grazia, La Fortuna e La Gerla, Le Macioche - Famiglia Cotarella e Mastrojanni, Padelletti e Pietroso, Poggio Antico, Poggio San Polo, Sanlorenzo, Solaria, Talenti, Tassi, Tenuta Buon Tempo, Tenuta Fanti, Tenute Silvio Nardi, Terre Nere Campigli Vallone, Uccelliera, Val di Suga e Ventolaio.
I mille volti del mondo cooperativo del vino italiano sono invece i protagonisti di “ViVite n. 2 - Festival del vino cooperativo”, l’evento organizzato dall’Alleanza delle Cooperative Agroalimentari, nella cornice del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” a Milano (17-18 novembre), con degustazioni guidate da esperti, talk show come “Pane e Salame” e sulla sostenibilità e seminari con professionisti del settore ad alti livelli, laboratori didattici e workshop, e, ovviamente la cooperazione a tutto tondo, dalle realtà “buone davvero”, come San Patrignano e Libera Terra, alle grandi cooperative, come Mezzacorona. Sempre a Milano anche Coop è protagonista, con “Coop_70. Valori in Scatola”, il 16 novembre alla Triennale, nel vernissage con Marco Pedroni e Maura Latini, presidente e dg Coop Italia, della mostra che attraversa settant’anni di storia del leader della gdo italiana attraverso i prodotti a marchio, le scelte, i valori e le pratiche di partecipazione e cooperazione, curata da Giulio Iacchetti e Francesca Picchi su progetto allestitivo di Matteo Ragni e Marco Sorrentino e con il contributo grafico di Leonardo Sonnoli (fino al 13 gennaio). Lo stesso giorno, sempre in città, Wine Monitor Nomisma, in collaborazione con Withersworldwide e Santa Margherita Gruppo Vinicolo presenta il libro “Wine Marketing - scenari, mercati internazionali e competitività del vino italiano” nella nuova sede di Withersworldwide, con Denis Pantini, responsabile Wine Monitor Nomisma, e Ettore Nicoletto, ad Santa Margherita Gruppo Vinicolo che discuteranno di trend e scenari relativi a diversi territori e mercati del vino italiano.
Sempre il 16 novembre, la Cantina Antinori nel Chianti Classico fa da sfondo al convegno “Per Giacomo Tachis. La vitivinicoltura toscana e la sua evoluzione contemporanea” con gli interventi, tra gli altri, di Giuliano Pinto, professore emerito di Storia Medievale dell’Università di Firenze, e dello storico Zeffiro Ciuffoletti, e la tavola rotonda “Il mestiere dell’enologo e il vino nel mercato globale”, con i produttori Piero Antinori e Marco Pallanti, l’economista Stefano Cordero di Montezemolo, l’enologo Ezio Rivella e il giornalista Daniele Cernilli, con Ilaria Tachis, moderati da Bruno Vespa. Stesso giorno, ancora, ma a Roma, dalla Tenuta San Guido a Donnafugata, da Les Cretes alla Cantina Bortolomiol, con la collaborazione ed il sostegno di prestigiose aziende vinicole di tutta Italia, che hanno aderito all’iniziativa donando preziose bottiglie di vino e distillati, è di scena un’asta speciale per donare un sorriso ai bambini: è il Wine Day, edizione n. 12 dell’asta di vini per sostenere le missioni chirurgiche di Emergenza Sorrisi, che sarà battuta al Reale Circolo Canottieri Tevere Remo. Ci si sposta a Venezia, invece, dove a mettere a confronto il vino nell’Ebraismo e nel Cristianesimo è “Valore e significato del vino nella religione ebraica e in quella cristiana”, convegno voluto dai frati francescani di Venezia nel loro Convento, la Chiesa di San Francesco della Vigna (17 novembre) dove producono vino in un vigneto di Teroldego, e dalla Pontificia Università di Roma che vi ha sede. A raccogliere l’invito al confronto, relatori nazionali ed internazionali di altissimo profilo, tra cui Padre Epifanios, monaco del Monte Athos, fondatore dell’attuale viticoltura della regione, dalla quale arriverà il vino di Santa Eucaristia per una degustazione unica, con vini Kosher tedeschi ed israeliani, i vini da Messa delle Abbazie di Praglia e Novacella, Vin Santo del Chianti Classico e l’Harmonia Mundi del Convento veneziano. Dal 22 novembre al 9 dicembre, a Trento, torna invece l’appuntamento con “Trentodoc: Bollicine sulla città”, l’evento dedicato al raffinato Metodo Classico italiano di montagna, promosso dalla Camera di Commercio di Trento in collaborazione con l’Istituto Trento Doc e la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, a Palazzo Roccabruna, sede dell’Enoteca Provinciale del Trentino, che ospita degustazioni e produttori, chef e laboratori, esperti ed approfondimenti, e nei locali della città e del territorio, che animano Happy Trentodoc, un ricco calendario di appuntamenti in cui le bollicine trentine sono abbinate alle specialità della gastronomia di montagna.
Prosegue, intanto, la stagione del tartufo bianco: il più prezioso frutto del bosco è protagonista della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba n. 88 (fino al 25 novembre), la più importante del settore. Ma si va dalla Mostra Mercato del Tartufo Bianco delle Crete Senesi n. 23 a San Giovanni d’Asso (17-18 novembre), passando per la Mostra Nazionale del Tartufo Bianco di San Miniato n. 48 (di scena negli stessi giorni, per proseguire anche il 24-25 novembre).

Focus - Tutti gli eventi dal Nord al Sud del Belpaese segnalati da WineNews
Dal Trentino Alto Adige al Veneto
In Alto Adige, fino al 25 novembre, Naturno celebra “Le Giornate del Riesling”, con un programma molto ricco che culminerà con la premiazione del miglior Riesling. In Trentino, da domani al 17 novembre Palazzo Roccabruna presenta “Malghe in fermento”, evento dedicato ai formaggi d’alpeggio protagonisti dei due principali concorsi caseari trentini, Formai dal Mont in Val di Non e il Concorso Formaggi della Valsugana che si tiene a Castel Ivano, con degustazioni e la cucina d’autore dello chef stellato Alfio Ghezzi.
In Veneto, fino al 28 marzo, nella storica Bottega del Vino di Verona riparte la rassegna “Versi in Bottega”, con un nuovo format e con la voglia di raccontare, anche in maniera canzonatoria e informale, diversi temi nel cuore degli organizzatori, nella speranza di appassionare e suscitare la curiosità del pubblico, dall’oste della Bottega Luca Nicolis all’attore teatrale di Casa Shakespeare Solimano Pontarollo: il 29 novembre sarà la volta dell’Avanguardia con le figure di Salazzari e Boccioni, frequentatori della Bottega e protagonisti della storia dell’arte del Novecent, il 20 dicembre di Mogol e Battisti, una coppia che ha saputo toccare il cuore di tante generazioni e che ancora oggi resta attuale, il 31 gennaio dell’antologia di Spoon River e di Fabrizio De Andrè, il 28 febbraio di un personaggio controverso, geniale, di cui forse si conosce poco, come Nikola Tesla, e il 28 marzo di un omaggio a Peppino Impastato: un uomo che non dovremmo dimenticare mai. Il 17 novembre le Poli Distillerie e il Poli Museo della Grappa a Schiavon ospitano invece l’evento “La Grappa incontra i distillati Europei”, un viaggio sensoriale attraverso l’Europa alla scoperta dei distillati rappresentativi di ogni nazione, fra cui Cognac, Armagnac, Brandy, Calvados, Whisky, Vodka, Gin, Kirsh, Corn, Akvavit, Slivovitz e Rakija. Le cooperative che hanno dato vita a The Wine Net - Italian Co-op Excellence, rete italiana dell’eccellenza della cooperazione vitivinicola italiana, si presentano il 19 novembre alla Cantina Valpolicella Negrar (Verona), con i vini di Val d’Oca (Veneto), Pertinace (Piemonte), Cantina Vignaioli Scansano (Toscana), Cantina Frentana (Abruzzo), Cva Canicattì (Sicilia), nonché della cantina ospitante, com master class guidate da Marco Scandogliero, Miglior Sommelier del Veneto nel 2016, Fabio Giavedoni, curatore della guida Slow Wine, e Alessandro Torcoli, direttore di Civiltà del Bere, e la presentazione dello studio “Dall’Acinatico al Recioto” con il professor Attilio Scienza. Il 22 novembre la Sala Civica Polifunzionale di Valgatara ospita il convegno “L’Unione Europea e l’agricoltura italiana”, nella Giornata del Ringraziamento di Valpolicella Benaco Banca con, tra gli altri, da Università di Verona, Consorzio Tutela Vini Valpolicella e Coldiretti Verona, e con gli interventi di Davide Gaeta, professore di Politiche Vinicole dell’Università, Domenico Bosco, responsabile ufficio vitinicolo Coldiretti, e Paolo De Castro, vice presidente della Commissione Agricoltura e Sviluppo Rurale del Parlamento Ue.

Da Milano a Torino, con tappa nelle Langhe
Il nuovo hub internazionale di Identità Golose a Milano, domani, ospita Monograno Felicetti e un cooking show alla scoperta della pasta con lo chef stellato Marco Sacco e la giornalista Eleonora Cozzella scoperta di uno dei cibi più amati. “L’Alto Adige nel bicchiere”, il 19 novembre al Four Seasons Hotel di Milano, è invece un wine tasting dell’Associazione Vignaioli dell’Alto Adige con 25 vignaioli che offriranno al pubblico oltre 100 vini e prodotti altoatesini in degustazione. Terza edizione, invece, per l’Académie du Champagne, l’evento del Bureau du Champagne dedicato all’alta formazione sulla Denominazione Champagne, il 20 novembre all’Hotel Principe di Savoia di Milano, dedicato a “Le tre dimensioni dello Champagne”, con 3 masterclass e 15 cuvée per raccontare i 3 principali vitigni della Champagne, le 3 fermentazioni nell’elaborazione di uno Champagne e i suoi 3 stadi di evoluzione, con Andrea Gori, Pietro Palma e Helga Barroso, enologa del Comité Champagne.
E il 22 novembre, torna l’edizione n. 6 del Forum Food & Made in Italy, organizzato da 24Ore Eventi in collaborazione con Il Sole 24 Ore, nella sede del Gruppo, per un confronto tra le realtà operanti in un comparto sempre più di richiamo e valore aggiunto per il Sistema Italia, con personalità come Ernesto Abbona, presidente Unione Italiana Vini, Sandro Boscaini, presidente Federvini, Gianpiero Calzolari, presidente Gruppo Granarolo, Antonio Cellie, ad Fiere di Parma, Massimo Ferro, cfo e corporate strategy director Nestlé Italiana, Massimiliano Giansanti, presidente Confagricoltura, Ettore Prandini, presidente Coldiretti, Luigi Pio Scordamaglia, èresidente Federalimentare, e Secondo Scanavino, presidente Cia-Confederazione Italiana Agricoltori. Ma in città torna anche la Festa del Risotto, iniziativa culturale per la valorizzazione dell’antica ricetta milanese e dei produttori agricoli locali della tradizione lombarda, nella corte di Cascina Merlata a Milano (17-18 novembre), con la “Confraternita della Pentola” di Senago, cuochi esperti nella preparazione del tipico risotto alla milanese. Restando in Lombardia, a Cremona torna la Festa del Torrone 2018, una ricca kermesse che quest’anno celebra Mina, la tigre di Cremona, e consegna il Torrone d’Oro al regista Marco Tullio Giordana e alla produttrice e sceneggiatrice Cristiana Mainardi.
In Piemonte, “Conspirancy of word and image” ad Alba (Coro della Maddalena, fino al 25 novembre), è l’ottava mostra organizzata dalla famiglia Ceretto, che consolida la passione per l’arte contemporanea e il desiderio di una delle più importanti griffe del vino italiano di portare nel suo territorio i più grandi artisti internazionali con le loro opere. La dolcezza, tra degustazioni, show cooking di chef stellati, dibattiti, laboratori per grandi e bambini e sfide all’ultima tavoletta, invade invece Torino, con il ritorno della kermesse Cioccolatò (fino al 18 novembre), tra Piazza San Carlo e Via Roma. Restando in città, Eataly Lingotto il Festival del Grana Padano Dop, da domani al 18 novembre, con menu dedicati, masterclass, aperitivi, corsi per i più piccoli e una cena stellata con Casa Vicina.

Dall’Emilia Romagna alla Toscana
In Emilia Romagna, compie un anno di vita Fico Eataly World, il Parco del cibo più grande del mondo, aperto il 15 novembre 2017 a Bologna, festeggiato con “1 anno da Fico”, una settimana di eventi, fino al 18 novembre. 130 vignaioli artigiani da tutta Italia (e oltreconfine) si danno appuntamento invece alla Fiera di Faenza il 18 e 19 novembre per “Back to the Wine”, ritorno al vino come atto agricolo responsabile, un grande banco d’assaggio-manifesto di una comunità di produttori uniti nella condivisione del vino come prodotto della terra, culturale e artigianale. Sempre a Bologna, il 20 novembre, c’è “I volti del Nebbiolo: Barolo, Barbaresco, Roero e ...”, degustazione di Go Wine dedicata ai grandi rossi di Langa e Roero con un parterre di aziende che li racconteranno all’Hotel Relais Bellaria.A Imola e dintorni, fino al 25 novembre c’è invece “Il Baccanale”, rassegna enogastronomica e culturale con eventi, degustazioni, laboratori in diverse location e menù dedicati nei ristoranti a “L’Italia del latte”, per conoscerne le virtù e le caratteristiche, le molteplici modalità di utilizzo di un prodotto profondamente naturale e, al tempo stesso, elemento decisivo della cultura alimentare.
Ci si sposta Firenze, domani, per la prima tappa invece di Life of Wine in Tour con un “Viaggio nelle età del vino e nei sapori”, serate a tema con assaggi guidati e cene gourmet, come quella organizzata in collaborazione con Santa Margherita Gruppo Vinicolo al ristorante Konnubio, attorno ad un tasting di 6 preziose e rare annate di Chianti Classico Riserva Lamole di Lamole, dagli anni Novanta fino ad oggi, con Andrea Daldin, enologo di Lamole di Lamole, Alberto Ugolini, brand ambassador di Santa Margherita Gruppo Vinicolo e Simone Loguercio, appena eletto “Miglior Sommelier d’Italia Premio Trento Doc” dall’Ais, sommelier del Konnubio, e Beatrice Segoni, chef del ristorante, e Riccardo Vivarelli del ristorante Vitique di Santa Margherita. Sempre a Firenze, il 16 novembre l’Aboca Museum presenta il volume “La Natura Dipinta. Piante, fiori e animali nelle rappresentazioni di Palazzo Vecchio a Firenze”, ad “OrtOblate. L’Orto Botanico alla Biblioteca delle Oblate” alla Biblioteca delle Oblate. Dal Trentino arriva la grappa, protagonista il 18 novembre di “Tra testa e coda”, un viaggio alla sua scoperta nella Biennale Enogastronomica alla Fortezza Da Basso di Firenze, in collaborazione con l’Istituto di Tutela Grappa del Trentino.

Dalle Marche all’Umbria, da Roma alla Sicilia
Nelle Marche, a Serrapetrona si rinnova l’appuntamento con gli Appassimenti Aperti (fino al 18 novembre), evento organizzato dall’Istituto Marchigiano di Tutela Vini per valorizzare il vitigno autoctono Vernaccia Nera con degustazioni e visite in cantina per apprezzare grandi vini direttamente nei luoghi di produzione e scoprire la bellezza unica degli appassimenti, i suggestivi spazi dove le uve vengono riposte ad appassire dopo la vendemmia.
Una delle sue patrie più nobili dell’olio extravergine d’oliva italiano, l’Umbria, cuore verde d’Italia, lo celebra, fino al 25 novembre, nei Frantoi Aperti, storica kermese ricca di eventi nell’evento nei luoghi più belli del territorio umbro, da Spoleto a Foligno.
Il 16 novembre a Roma alla Sala Alberto Sordi del Cinema Trevi, Assocarni presenta la campagna pubblicitaria per la promozione del consumo consapevole della carne bovina italiana, dei suoi valori nutrizionali, sociali e ambientali, finanziata dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali e del Turismo, che verrà messa in onda sulle reti Rai (radio, tv, cinema e web) con il formato di Rai Pubblicità “Lezioni di etichetta”, prima in Italia sviluppata da Rai Pubblicità anche nella modalità di Pubblicità Accessibile e Inclusiva, pensata per essere fruibile da tutte le persone, incluse sorde e cieche, con Sottotitoli, Lingua Italiana dei Segni (Lis) e contributi audio dedicati, alla presenza del Ministro Gian Marco Centinaio. Allo spazio d’arte “Polmone Pulsante” è tornato invece il progetto “Erotic Lunch” (18 e 24 novembre e 16 dicembre), che avvolge gli spettatori a tavola con l’erotismo e le performance artistiche lungo le suggestive gallerie sotterranee della curiosa location. Il Movimento Turismo del Vino Puglia torna nella prestigiosa cornice della sede Fis di Roma, l’Hotel Rome Cavalieri, con una panoramica dedicata alle migliori produzioni regionali, organizzata in collaborazione con la Fondazione Italiana Sommelier-Bibenda, il 19 novembre, con un walk around tasting con 20 banchi d’assaggio vino e olio, con 60 etichette di cantine come Tormaresca, Varvaglione, Produttori Vini Manduria, Carvinea, Feudi di Guagnano e Mottura, e una selezione di Extravergine delle aziende Buonaterra-Movimento Turismo dell’Olio Puglia, e un Seminario con degustazione bendata “biBenda la Puglia”.
In Sicilia, il 19 novembre, con “10 anni, 10 etichette, 150.000 bottiglie” Terrazze dell’Etna festeggia i suoi primi 10 anni sul Vulcano, con Nino Bevilacqua, ingegnere-vignaiolo, a raccontarli e a spiegare l’evoluzione dei vini della cantina, anticipandone le sfide future, una verticale del Cirneco a partire dal 2008 con l’enologo Riccardo Cotarella e Nando Papa, sommelier del Verdura Resort di Sciacca e lo chef stellato Ciccio Sultano del Duomo Ristorante di Ragusa Ibla. Palermo, dal 21 al 23 novembre nella Conference Room del San Paolo Palace Hotel, ospita la prima edizione del MeBiForum 2018 Mediterranea Biodiversity Forum con il World Wine Symposium e la prima edizione del Wine Business Forum: il primo è un Convegno Scientifico Internazionale del settore vitivinicolo in cui si parlerà di sostenibilità, di cambiamenti climatici, di consumatori e mercato, di policy e distribuzione, promosso dalle Università di Verona e di Palermo, in partnership con Università leader a livello mondiale nella ricerca sul vino e la sostenibilità operanti in Usa, Australia, Cina, Russia, Spagna, Francia, Svizzera e Cipro; il secondo, dedicato a “Il Vino Oggi e Domani”, metterà a confronto il sistema delle imprese vitivinicole con le nuove sfide del mercato internazionale, dalla sostenibilità all’innovazione, dalla wine hospitality all’enoturismo, con la presentazione di una ricerca internazionale sui top wines, con un approfondimento sulle imprese italiane e sui dati dell’export proposto da Altagamma, partner dell’iniziativa, con Federvini, Città del Vino, del Movimento Turismo del Vino e delle Strade del Vino e dei Sapori d’Italia, e Federdoc.

In tutta Italia - Con TheFork Festival nei ristoranti dei top chef si spende la metà. “Un Mercoledì da Vignaioli” con la Fivi. Gli eventi per tutti da Signorvino. Slow Food celebra gli Orti in Condotta
TheFork ha lanciato l’edizione n. 7 di TheFork Festival, fino al 30 novembre, con oltre 1.300 ristoranti in tutta Italia, da Torino a Milano, da Bologna a Firenze, da Roma a Napoli, che propongono sconti del 50% alla cassa, tra cui anche 20 top chef che per l’occasione hanno realizzato menù degustazioni ad hoc, dal Caffè dell’Oro e The Fusion Bar & Restaurant dello chef Peter Brunel a Firenze a Sadler e Chic’n Quick di Claudio Sadler a Milano, dal Granet Restaurant & Terraces dell’Hotel Savoy dello chef Gianluca al Giuda Ballerino dello chef Andrea Fusco, entrambi a Roma, per citarne solo alcuni.
Ma prosegue anche “Un Mercoledì da Vignaioli”, il progetto nato per raccontare ad appassionati, ristoratori e sommelier la realtà dei Vignaioli Indipendenti Fivi-Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti alla loro presenza e alla presenza dei loro vini, e per presentare la prossima edizione del Mercato dei Vini di Piacenza (24-25 novembre), nelle enoteche, ristoranti e trattori Punti di Affezione Fivi in tutta Italia.
È un ricco calendario di appuntamenti dedicati alla cultura del vino a 360° alla portata di tutti, anche quello di Signorvino, l’eno-catena del Gruppo Calzedonia, nei diversi store in tutta Italia, da Firenze a Torino, da Bologna a Merano, animati nel solito momento con la stessa lezione, un breve focus su una tematica specifica: dalle Degustazioni alla Cieca del martedì agli incontri come quelli dedicati a I Love Tuscany (19 novembre), ai Vini dell’Etna (26 novembre) e a Nerello Mascalese Vs Pinot Nero (3 dicembre). A Milano Duomo, il 6 dicembre, saranno invece i Ferrari Perlè i protagonisti dell’incontro. A Firenze tra gli incontri-degustazione c’è un’imperdibile verticale al buio del Brunello di Montalcino di Biondi Santi (21 novembre) ed il tasting con i vini firmati Marchesi Antinori (5 dicembre).

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018