02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
BRINDISI IN CIELO

Quantas e Malaysia Airlines, le due compagnie aeree che fanno bere meglio in volo

I premi “Cellars in the Sky 2019”, il riconoscimento enoico assegnato dal 1985 dal magazine di viaggio “Business Traveller”
BUSINESS TRAVELLER, CELLAR IN THE SKY, MALAYSIA AIRLINES, QUANTAS, vino, Mondo
Quantas e Malaysia Airlines, le due compagnie aeree che fanno bere meglio in volo

La Quantas, compagnia di bandiera australiana, per chi vola in prima classe, la Malaysia Airlines per chi sceglie la business: ecco le compagnie aeree con la migliore cantina di bordo al mondo, secondo “Cellars in the Sky 2019”, il curioso riconoscimento assegnato dal 1985 dal magazine di viaggio “Business Traveller”. Ad emettere il verdetto, dopo aver giudicato oltre 250 bottiglie di vino nelle carte di 35 compagnie aeree, la giuria guidata dai Masters of Wine Sarah Abbott, Tim Atkin e Peter McCombie, dal giornalista Kathryn McWhirter e dal capo della giuria Charles Metcalfe.
Non mancano i premi di categoria: la All Nippon Airways ha vinto il Best First Class Red (grazie al Domaine David Duband, Nuit-Saint-Georges Les Pruliers 1er cru 2017, dalla Borgogna), mentre ad Air New Zeland è andato il riconoscimento per il Best Business Class Red (grazie al Brennan B2 2016 dalla Nuova Zelanda). Ancora, il miglior vino bianco servito in prima classe è ancora per Quantas (con il Shaw and Smith Lenswood Vineyard Chardonnay 2017 dall'Australia), mentre il premio bianchista per la Business Class è ancora per la All Nippon Airways (ancora grazie ad un vino australiano, lo Stella Bella Skuttlebutt Sauvignon Semillon 2018).
La miglior bollicina, invece, in prima classe, la serve la Cathay Dragon (lo Champagne Rare Millesimé 2002 di Piper-Heidsieck), mentre in business il premio va alla Malaysia Airlines (con lo Champagne Taittinger Comtes de Champagne 2007).

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli