Slow Wine 2024
Allegrini 2024
RICORRENZE

Tra menu ad hoc, signature drink e weekend in cantina, San Valentino si declina in chiave gourmet 

Il 14 febbraio l’amore fa rima con cibo & vino: dal cioccolato allo Champagne, dal crudo di pesce al Negroni

La magia di San Valentino non conosce crisi: tra cene a lume di candela al ristorante, menu creati ad hoc, praline limited edition, signature cocktail, weekend in cantina o in luxury hotel con Spa, sono infinite le proposte per gli innamorati che vogliono trascorrere il 14 febbraio in chiave gourmet. Iniziamo dal programma più classico: che San Valentino sarebbe senza una cena romantica in una location suggestiva? Secondo un sondaggio di TheFork, app leader nella prenotazione dei ristoranti, il 50% di chi mangerà fuori il 14 febbraio proverà un locale nuovo, mentre il 26% rimarrà fedele alle proprie abitudini tornando in uno già conosciuto. Tra le caratteristiche cruciali nella scelta del ristorante, l’offerta gastronomica è al primo posto (38%), seguita dall’ambiente e dall’atmosfera (17,9%). La spesa prevista da quasi la metà degli intervistati (40%), oscilla tra i 30 e i 50 euro, mentre il 21% è disposto a spendere anche cifre tra i 50 e i 150 euro. La restante parte preferisce rimanere al di sotto dei 30 euro (20%). Per quanto riguarda il menu, il 27,2% degli utenti festeggerà con una cena a base di pesce; seguono quelli che sceglieranno la carne (10,8%). Gettonati anche i locali che propongono un menu speciale in vista di quest’occasione (7,8%), seguiti da quelli gourmet (7,1%).
A Milano, Rivington offre la più bella vista della città, sullo skyline di Porta Nuova, catapultando gli innamorati in un viaggio culinario e sensoriale 100% made in New York. Il menu a cinque portate, ideate dallo chef Guglielmo Giudice, strizza l’occhio alla cucina stelle & strisce, con vini californiani in abbinamento. La cena si conclude sul rooftop, dove saranno serviti dessert e Champagne. All'Osteria di Venissa, nel cuore della laguna veneta, si può fare una cena-degustazione di coppia di 5 portate: per chi vuole, c’è la possibilità di pernottare nella locanda, prolungando così la serata romantica. DaV Milano by Da Vittorio, il  casual dining di Da Vittorio, al primo piano della Torre Isozaki a Citylife di Milano, resta fedele allo stile della famiglia Cerea e per il giorno più romantico dell’anno propone un focus sul pesce, i crostacei e la loro lavorazione, come nel caso del Carpaccio di capasanta ai tre pomodori e provola affumicata o il Tonno in ceviche, camote e mais fritto, ma spazio anche alla pizza in versione sfiziosa.
Da Radici - Ristorante in Vigna, sulle colline di Costigliole d’Asti - locale di proprietà di Guido Martinetti e Federico Grom, guidato dallo chef torinese Marco Massaia - la cena di San Valentino è all’insegna della cucina piemontese. E proprio il 14 febbraio riapre le porte Casa Vissani, proponendo ricercati menu “Alta Definizione” (in versione mare, terra e veg) e la possibilità di pernottare in una delle raffinate suite nel cuore dell’Umbria. Serata insolita all’Hard Rock Cafè di Milano, che la notte del 14 febbraio propone, a tutti gli innamorati, una romanticissima, ma alternativa, cena di San Valentino, accompagnata dagli accordi pop, rock & folk del duo “The Secret Garden”.
Atmosfere asiatiche al Dao Chinese Bistrot di Roma, che a San Valentino offre un menu fusion, con Involtini di carta di riso, Toast di gamberi, Ravioli al vapore e Riso al loto. Per chi preferisce l’intimità della propria casa, a Milano lo chef Daniel Canzian propone un menu delivery in un’elegante box: dal Crudo di pesci e crostacei agli Gnocchi ripieni di baccala mantecato, passando per il Branzino in crosta di sale e il Tiramisu alle nocciole caramellate.
Per chi sogna un intero weekend all’insegna del romanticismo, la scelta è tra wellness, montagna, mare e glamping, o magari un weekend in cantina. A Peschiera del Garda Tenuta Zenato propone alle coppie una giornata speciale, immersa nella magia di luoghi in cui si producono da sempre grandi vini. Si comincia con una passeggiata tra i filari dei vigneti storici del Lugana, ammirando in lontananza il Lago di Garda e le colline moreniche, poi in cantina, tra i serbatoi di fermentazione e quelle dedicate all’affinamento del Lugana Riserva, le sale riservate alle grandi botti dell’Amarone e la cantina sotterranea, la parte più antica, dove riposano i vini rossi. Infine, una degustazione delle annate più pregiate della tenuta.
Il Borro, albergo diffuso e azienda vitivinicola toscana nel cuore del Valdarno - di proprietà della famiglia  Ferragamo - accoglierà le coppie con un ricco programma di attività, tra cui il suggestivo tour nella cantina, la degustazione speciale Wine&Chocolate (per scoprire il connubio tra i vini pregiati de Il Borro e il cioccolato), il massaggio di coppia nella Spa La Corte, immersa nella natura toscana, fino al menù degustazione curato dall’executive chef Andrea Campani, che rende omaggio alle tradizioni della cucina locale utilizzando i prodotti bio della tenuta. Il nuovo resort Cape of Senses, che gode di una posizione straordinaria sul Lago di Garda, propone un pacchetto di 3 notti con Spa, trattamenti benessere di coppia, cene romantiche e visite guidate a Verona.
Palazzo BelVedere, hotel 5 stelle vocato al benessere olistico a Montecatini Terme, offre agli innamorati speciali pacchetti San Valentino che comprendono una serie di coccole, dalla cena romantica a base di materie prime toscane al massaggio di coppia, dalla colazione servita a letto allo Champagne con frutta fresca, fino al percorso in Spa. Nel Monferrato, a Calamandrana, Almaranto Boutique Hotel e Relais accoglie le coppie nell’intimità di un antico cascinale, con un menu speciale al ristorante fine dining Adagio - con tavoli adornati di rose e un’arpa che suona dal vivo - e suite da sogno con giardini privati e terrazze. In Alta Val Venosta Garberhof Hotel offre un’esperienza nel segno dello stile “quiet luxury”, tra bagni alle rose, cocktail all’albicocca e massaggi per due. Davvero originale la proposta nel segno del glamping (il campeggio di lusso), del Relais Antico Podere San Francesco a Vada, che accoglie gli innamorati nella sua “Bubble Suite”: una camera dalle pareti trasparenti, immersa nella natura toscana a pochi passi dal mare, per sentirsi isolati e protetti, pronti a rilassarsi e coccolarsi sotto il cielo stellato.
A Siracusa c’è il Grand Hotel Des Étrangers, icona art déco dove, oltre che delle camere vista mare e del Ristorante Clou, si può approfittare di sauna, hammam, piscina e docce emozionali, per un weekend all’insegna di relax e romanticismo. In Alto Adige un San Valentino originale in sella ai cavalli del maneggio privato del Luxury Chalet Purmontes: con l’istruttore si sceglie quale coppia di cavalli è quella più adatta alle proprie capacità, per una romantica lezione (se si è principianti) o per un’uscita nei boschi del pittoresco paese altoatesino di Mantana. A Palazzo di Varignana, resort immerso nelle colline bolognesi, si può fare una speciale cena a bordo del “Treno Reale” con un’autentica carrozza ristorante d’epoca, classe 1921, che fa da scenario ad un’esperienza gastronomica unica nel suo genere.
Naturalmente per i wine lover non può mancare un brindisi romantico, occhi negli occhi, con una bottiglia speciale: e se San Valentino è la ricorrenza che, da disciplinare, segna l’arrivo sul mercato dell’ultima vendemmia dei Valtènesi - rosé che nasce sulla riva del Lago di Garda - con il tradizionale déblocage, sono molte le etichette tra cui scegliere. Per tutti gli innamorati Bottega ha creato Petalo - Il vino dell’Amore, un Moscato spumante che, grazie ad un packaging ad hoc, con rose sull’etichetta e capsula pink, è perfetto per brindare. Dal cuore dell’Umbria, terra del Santo Patrono degli innamorati, la storica azienda Lungarotti propone il Torre di Giano Vigna il Pino 2020: considerato un antesignano dei bianchi italiani affinati in legno, è a base di Vermentino, Grechetto e Trebbiano. Il Prosecco Rosé Doc Extra Dry Maximilian I è una bollicina rosé elegante, dal bouquet variegato e dal gusto equilibrato e consistente. Tutto rosso il packaging del Pinot Grigio Spumante Doc Brut Delle Venezie firmato Ponte1948, perfetto per un brindisi nel segno della passione. Sempre nel segno del colore dell’amore Mattoda’ Irpinia Doc Campi Taurasini 2019 di Fonzone, un rosso che interpreta in maniera originale un vitigno unico nel suo genere come l’Aglianico, raccontando nel bicchiere tutta la grandezza dell’Irpinia. É firmata Pellegrini la Cuvée 85 Trento Doc, in cui la freschezza e sapidità dello Chardonnay si arricchisce con l’eleganza del Pinot Nero. Dalla Toscana arriva il Tinata di Monteverro, un rosso sensuale e voluttuoso a base di Syrah e Grenache.  Distillerie Berta propone, per il fine pasto, DiRose - ovviamente pink- ed Elisi: un liquore e una grappa da bere da soli o osare in mixology. Ma a San Valentino le bollicine d’autore diventano anche ingredienti di un dolce d’eccezione: dall’unione tra il savoir-faire enologico di Moët & Chandon, icona dello Champagne, e Cova, una delle pasticcerie simbolo di Milano, nasce Vintage Rose, una speciale creazione di di una creazione di haute pâtisserie, fatta con una base di biscotto al caramello e zenzero candito, un inserto di namelaka alla combava e una gelée al lampone e Grand Vintage Rosé 2015, il tutto sormontato da una mousse sempre di Champagne e una glassa al cioccolato bianco.
Per San Valentino restano intramontabili i cioccolatini, pensati come dono per la propria dolce metà, ma anche peccato di gola da condividere: tra le limited edition create per il 14 febbraio quella di Peck, che propone sia uno scrigno che racchiude praline a forma di cuore, sia una monoporzione dai sapori esotici. La cioccolatiera belga Charlotte Dusart ha creato una capsule collection con due pezzi cult: il pacco postale Lettre d’Amour, che nasconde una lettera di cioccolato e una boîte di cuori-pralina, e - pensato appositamente per i single - Better than Sex, un cuore goloso ripieno di marshmallow al gianduia, noci pecan e caramello. Anche Eataly propone un cuore di cioccolato al latte, racchiuso in un elegante astuccio nelle tonalità del rosso. Per una vera full immersion nella dolcezza c’è Chocolove (9 -14 febbraio a Milano), primo evento sulla cultura del cacao e del cioccolato, con maitre chocolatier ed esperti in arrivo da tutto il mondo, e la possibilità di assaggiare tavolette e cru in arrivo da India, Perù, Venezuela, Ecuador e Repubblica Dominicana.
Anche il caffè a San Valentino si tinge di rosa: da illycaffè arriva “Iperespresso X7.1”, in una limited edition pink, resa ancora più tecnologica grazie alla presenza dei pulsanti soft touch. Basterà un solo tocco per assaporare nella sera più romantica dell’anno il piacere di un espresso eccellente o di una schiuma di latte cremosa, densa e vellutata.
Chi, invece, preferisce trascorrere una serata intima a casa, può brindare con un signature cocktail nel segno della passione: il brand toscano Sabatini Gin ha creato il “Negroni Ready to Drink”, una miscela accuratamente bilanciata di Sabatini Gin, Bitter e Vermouth, per un prodotto che unisce la qualità delle botaniche toscane alla semplicità di un prodotto pronto da bere. Belvedere Vodka propone invece “The Claryfied Cosmo”: il tocco di rosa, il gusto dolce ma non troppo del succo di mirtillo rosso e l’eleganza della coppa di cristallo rendono il cocktail unico e sensuale. Per chi ama lo Champagne anche in versione mixology, la maison Comte de Montaigne ha ideato tre ricette originali, tra cui “Love Potion”, in cui le bollicine si uniscono al gin e al lampone nero dello Chambord. Mosaico Spirits ha addirittura lanciato una serie limited edition per San Valentino: con l’aiuto dell’AI sono state create 8 diverse bottiglie, con etichette d’autore ispirate al giorno degli innamorati.

Copyright © 2000/2024


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2024