02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
TRA USA E ITALIA

Un anno da Murphy-Goode Winery, a 10.000 dollari al mese: ecco “A Really Goode Job”

Torna il concorso per il lavoro dei sogni nel cuore della Sonoma Valley di Jackson Family Wines, che, nel Chianti Classico, possiede Tenuta di Arceno

Il lavoro dei sogni, in una delle cantine simbolo della Sonoma Valley, per un anno a 10.000 dollari al mese (ed una fornitura annuale di vino). Torna il contest “A Really Goode Job” con cui, dal 2009, la Murphy-Goode Winery offre a chiunque la possibilità di entrare in azienda. Basta provarci, inviando un video in cui si racconta ciò che si vorrebbe fare in cantina. Il concorso, che scade il 30 giugno, è aperto a chiunque, purché abbia più di 21 anni e risieda negli Stati Uniti. Il vincitore deciderà insieme alla Murphy-Goode Winery il lavoro giusto per lui nei 12 mesi, a partire da agosto, che trascorrerà in azienda, alloggiando a Healdsburg, una delle capitali del vino della California del nord.
Nata nel 1985 a Sonoma County da tre amici - Tim Murphy, Dale Goode e Dave Ready Sr - con l’obiettivo, serissimo, di non prendersi troppo sul serio, Murphy-Goode Winery. Oggi, la cantina è passata nelle mani di uno dei maggiori gruppi del vino californiano (e non solo), Jackosn Family Wines, che nel 1994, alla continua ricerca del posto giusto dove produrre vini di alta qualità, anche fuori dagli Stati Uniti, scelse l’Italia. Per la precisione, il Chianti Classico, dove Jess Jackson e la moglie Barbara Banke acquistano la storica Tenuta di Arceno, appartenuta in passato prima alla famiglia Del Taja e poi, dal 1829, ai Piccolomini, che costruirono molte delle ville che si trovano ancora oggi nella proprietà.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli