02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
LA STAGIONE DELLE GUIDE

“Vinibuoni d’Italia 2023” del Touring Club: il Gruppo Santa Margherita, con 6 “Corone”, al top

Quattro le singole cantine con 3 riconoscimenti: Poggio di Sotto, Umani Ronchi, Cataldi Madonna e Cantine Agriverde
CORONE, GUIDE, SANTA MARGHERITA, TOURING CLUB, VINIBUONI D'ITALIA, vino, Italia
I fratelli Marzotto, alla guida di Santa Margherita, con l’ad Beniamino Garofalo

A fine agosto, è già tempo di guide del vino. E ad aprire le danze, come da tradizione, è “Vinibuoni d’Italia” del Touring Club Italiano (Tci), l’unica dedicata ai soli vini da vitigni autoctoni italiani (con l’eccezione degli spumanti metodo classico, ndr), con le finali, andate in scena a Buttrio dal 21 al 25 agosto (in partnership con PromoTurismoFvg). E tra le centinaia di “Corone” (qui l’elenco completo), il massimo riconoscimento assegnato dalla guida, all’edizione n. 20, curata da Alessandro Scorsone e Mario Busso, tra le realtà più premiate, spicca il Gruppo Santa Margherita della famiglia Marzotto, guidata dall’ad Beniamino Garofalo, che mette insieme ben “6 corone”, con le sue diverse cantine, ovvero il Lugana Doc Prestige 2021 di Cà Maiol, il Chianti Classico Docg Gran Selezione Vigneto di Campolungo 2018, i Franciacorta Docg Riserva Dosaggio Zero Annamaria Clementi 2013 e Docg Riserva Dosaggio Zero Vintage Collection Noir 2013 di Ca’ del Bosco, e gli Alto Adige Doc Spumante Pas Dosé 2017 e Riserva Extra Brut 1919 2016 di Kettmeir. A seguire, con 4 vini, il GruppoCollemassari di Claudio Tipa, che somma il Montecucco Sangiovese Docg Riserva Poggio Lombrone 2018 di ColleMassari ai tre vini della griffe di Montalcino, Poggio di Sotto: Brunello di Montalcino Docg 2017, Brunello di Montalcino Docg Riserva 2016 e Rosso di Montalcino Doc 2019. Poggio di Sotto che è una delle quattro singole cantine premiate con tre etichette, così come la marchigiana Umani Ronchi, guidata da Michele Bernetti, con il Verdicchio dei Castelli di Jesi Doc Classico Superiore Vecchie Vigne 2020 e gli spumanti LH2 Extra Brut Sans Année e La Hoz Brut Nature 2017, e le abruzzesi Cataldi Madonna, con il Montepulciano d’Abruzzo Doc Girovago 2019, il Montepulciano d’Abruzzo Doc Malandrino 2020 ed il Terre Aquilane Igt Pecorino Supergiulia 2019, e Cantine Agriverde, con il Montepulciano d’Abruzzo Doc Solàrea 2018, il Montepulciano d’Abruzzo Doc Riserva Plateo 2018 ed il Trebbiano d’Abruzzo Doc Solàrea 2020.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli