02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
RICONOSCIMENTI

A Lucio Cavazzoni il “Premio Economia del Futuro 2022” by Polo del Gusto (Gruppo illy)

Il riconoscimento nasce per valorizzare i migliori esempi di sostenibilità ambientale e sociale. Nel 2021 fu assegnato a Don Luigi Ciotti
CAVAZZONI, POLO DEL GUSTO, PREMIO ECONOMIA DEL FUTURO, Non Solo Vino
Lucio Cavazzoni, cofondatore e presidente Good Land

Lucio Cavazzoni, cofondatore e presidente Good Land, è il vincitore del Premio Economia del Futuro, presieduto da Riccardo Illy, in collaborazione con Forbes Italia e promosso dal Polo del Gusto, la subholding del Gruppo illy che riunisce tutti i marchi extra caffè: il riconoscimento, assegnato oggi a Trieste, nasce per valorizzare i migliori esempi di sostenibilità ambientale e sociale, come sfida per il futuro dell’economia di mercato. Nel 2021 fu assegnato a Don Luigi Ciotti, prete coraggio e fondatore di Libera Terra, che fa agricoltura di qualità nei terreni confiscati alle mafie.
L’evento, moderato da Alessandro Rossi, direttore Forbes Italia, si articolerà in due diverse parti: la prima, “Una mappa per il futuro”, prevede la partecipazione di Riccardo Illy e degli economisti Carlo Cottarelli e Francesco Giavazzi, mentre la seconda, “La bussola dell’eccellenza”, prevede gli interventi dell’ad del Polo del Gusto Andrea Macchione e del direttore de Il Piccolo Roberta Giani. A seguire la premiazione: anche quest’anno il Premio è un’opera del fotografo Maurizio Galimberti. La giornata verrà registrata per essere successivamente trasmesso sull’emittente televisiva di Forbes Italia (BFC Media).
Lucio Cavazzoni è stata premiato con la seguente motivazione: “è una figura chiave per il nostro Paese per la formazione di una nuova cultura dell’agricoltura e del consumo, inteso come rispetto delle risorse, degli ingredienti, fino a una nuova dimensione dell’esperienza di consumatore. Il suo impegno per una nuova agricoltura ed economia agricola, in grado di creare ricerca, sviluppo e posti di lavoro, illumina uno degli aspetti fondamentali dell’Economia del Futuro, in cui l’aggravarsi delle emergenze del clima e dell’acqua ci porrà di fronte a sfide decisive per diffondere una nuova cultura dell’alimentazione e dell’uso delle risorse”. Commenta Riccardo Illy, presidente del Polo del Gusto: “mai come quest’anno ci sembra importante e doveroso parlare di terra e agricoltura, due aspetti fondamentali del futuro di tutti, su cui siamo tutti chiamati a svolgere la nostra parte, a partire dalle nostre abitudini e possibilità di scelta. L’esperienza di Cavazzoni crediamo possa essere d’ispirazione anche per tanti giovani che, speriamo in numero sempre maggiore, sceglieranno la terra e le scienze agronomiche per il loro futuro. Da parte sua, il nostro Premio continuerà a crescere, coinvolgendo sempre nuove personalità, per riuscire a cogliere tempestivamente gli scenari e le idee che modelleranno l’economia del futuro e che anticiperanno soluzioni e risposte alla grande sfida dei nostri tempi, quella del cambiamento climatico”.
Il Premio Economia del Futuro assegna ogni anno un riconoscimento a personalità e progetti che mettano al centro delle loro attività una visione di sviluppo economico in grado di anticipare tendenze e soluzioni del futuro. Una filosofia del tutto coerente con quella di Polo del Gusto, che riunisce marchi di eccellenza del food & beverage (dal tè Dammann Frères al cioccolato Domori, dalla cantina Mastrojanni ai prodotti da forno Pintaudi).

Focus - Lucio Cavazzoni, vincitore del Premio Economia del Futuro 2022
Lucio Cavazzoni, nato nel 1956, laureato in Sociologia a Scienze Politiche di Bologna, inizia a fare l’apicoltore nel 1978. Cofondatore della Coop Apistica Valle dell’Idice e successivamente di Conapi, ne rimane presidente fino al 2008. Dal 1999 è prima amministratore delegato poi presidente di Alce Nero, impresa di agricoltori biologici, apicoltori, produttori fairtrade. Fra le imprese e cooperative alla cui nascita ha contribuito vi sono Libera Terra Mediterraneo, Coop Sin Fronteras, Mediterre.bio. Lascia Alce Nero nel maggio 2018. Dal 2019 è cofondatore e presidente di Good Land, innovativa società di recupero, valorizzazione e implementazione di economia agricola e alimentare.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli