02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
CIBO & SALUTE

Acqua, vitamine e sali minerali: i consigli per affrontare al meglio gli esami di maturità 2021

Secondo gli esperti una buona alimentazione e una corretta idratazione possono aiutare a combattere la tipica ansia da esame
ALIMENTAZIONE, CIBO, MATURITÀ, Non Solo Vino
Acqua, vitamine e sali minerali: i consigli per affrontare al meglio gli esami di maturità 2021

La notte prima degli esami, tappa fondamentale nella vita di ogni persona e momento topico capace di ispirare celebri film e canzoni, quest’anno sarà ancora più particolare. All’ansia per l’interrogazione si aggiungeranno l’incertezza dovuta alle particolari condizioni in cui si svolge la maturità (senza le due prove scritte canoniche) e gli strascichi di un anno anomalo dal punto di vista scolastico. Ed allora, ad aiutare i maturandi ad affrontare questo delicato periodo, arrivano psicologi e nutrizionisti. Dal corretto riposo alla sana alimentazione, fino a una buona idratazione: ecco i principali consigli, emersi da uno studio di “In a Bottle”, condotto online su 30 esperti tra psichiatri, psicologi e nutrizionisti.
Per prepararsi al meglio in vista degli esami è importante adottare un corretto regime alimentare. Come rilevano esperti nutrizionisti, comportamenti sbagliati come mangiare in maniera disordinata nel giorno (32%) ed eccedere con bevande gassate o ricche di caffeina e teina (38%) possono essere alla base di quei disturbi cognitivi legati alla capacità di concentrazione, compromettendo così il livello d’attenzione nei maturandi. Come riparare dunque a questi errori alimentari? “Per gli studenti in questo periodo è consigliata un’alimentazione ricca di vitamine e sali minerali - spiega Annalisa Olivotti, nutrizionista e biologa specializzata che collabora con l’Università di Firenze - via libera quindi a frutta, verdura, pesce, senza eccedere con alimenti ricchi di zuccheri e grassi, i quali affaticherebbero il sistema digerente e conseguentemente anche la lucidità mentale”.
Una corretta idratazione, in un periodo inoltre particolarmente caldo come questo, e un corretto consumo di frutta e verdura possono favorire il corretto reintegro di vitamine e sali minerali. “È fondamentale innanzitutto che ci sia il giusto apporto di acqua, quindi 1,5-2 litri - continua Olivotti - sono in particolare consigliate le acque minerali magnesiachee o calciche, capaci di favorire il giusto reintegro di sali minerali. È possibile bere anche centrifugati di frutta, facilmente digeribili e che aiutano a raggiungere il corretto equilibrio di vitamine per l’organismo”. Tra le acque magnesiache capaci di aiutare a ritrovare la giusta concentrazione presenti sul mercato possiamo citare “Levissima + Magnesio”: al gusto di mela verde con zero calorie e zero zuccheri, aiuta a soddisfare il fabbisogno giornaliero di magnesio, minerale importante che contribuisce alla riduzione della stanchezza e dell’affaticamento dell’organismo che, nel caso dei maturandi, è messo a dura prova da caldo e studio.
Da non commettere, infine, alcuni errori che possono pregiudicare, in un periodo così delicato per i maturandi, un corretto regime alimentare. “Bisogna evitare lo smangiucchiamento durante il giorno e consumare invece dei pasti regolari: una buona colazione ricca di yogurt e frutta è consigliata soprattutto nei giorni di esame per non essere troppo scarichi durante la mattinata. A merenda sono consigliati degli spuntini di frutta, magari come pausa durante lo studio a metà mattina o pomeriggio, mentre la sera meglio cene non troppo abbondanti che possono compromettere il riposo notturno. Mangiare pesce, in particolare quello azzurro che ha un effetto antinfiammatorio, aiuta per la sua alta digeribilità e per l’apporto di fosforo”.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli