02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
RIVOLUZIONE VERDE

Agricoltura, in Italia 1 milione di posti di lavoro “green”, grazie al Recovery Plan

A dirlo la Coldiretti, sui dati Istat sull’occupazione. In 5 anni i giovani imprenditori agricoli sono aumentati del 14%
AGRICOLTURA, Coldiretti, LAVORO, RECOVERY PLAN, Non Solo Vino
Agricoltura, in Italia un milione di posti di lavoro “green” grazie al Recovery Plan

C’è un settore dell’economia italiana che viaggia in controtendenza, abbraccia le nuove generazioni e non si è mai fermato durante la pandemia. Parliamo dell’agroalimentare, che in cinque anni ha visto aumentare del +14% gli imprenditori under 35 e che, nel prossimo decennio, potrebbe offrire un milione di posti di lavoro green tramite il Recovery Plan, con una decisa svolta dell’agricoltura verso la rivoluzione verde, la transizione ecologica e il digitale. Lo sostiene la Coldiretti, in riferimento ai dati Istat sull’occupazione che evidenziano la sostanziale tenuta dell’agricoltura nonostante la pesante crisi provocata dal Covid, che ha fatto emergere una maggior consapevolezza sul valore strategico rappresentato dal cibo e dalle necessarie garanzie di qualità e sicurezza ma anche le fragilità presenti in Italia sulle quali occorre intervenire per creare occupazione, difendere la sovranità alimentare, ridurre la dipendenza dall’estero per l’approvvigionamento in un momento di grandi tensioni internazionali.

L’esperienza della pandemia, precisa la Coldiretti, ha anche dimostrato che con una adeguata formazione e semplificazione l’agricoltura nazionale può offrire agli italiani in difficoltà i posti di lavoro che oggi sono affidati necessariamente a centinaia di migliaia di lavoratori stranieri stagionali che ogni anno attraversano le frontiere per poi tornare nel proprio Paese.

“Digitalizzazione delle campagne, foreste urbane per mitigare l’inquinamento e smog in città, invasi nelle aree interne per risparmiare l’acqua, chimica verde e bioenergie per contrastare i cambiamenti climatici ed interventi specifici nei settori deficitari ed in difficoltà dai cereali all’allevamento fino all’olio di oliva sono alcuni dei progetti strategici cantierabili elaborati dalla Coldiretti per la crescita sostenibile del Paese. L’Italia deve ripartire dai suoi punti di forza”, afferma il presidente di Coldiretti, Ettore Prandini.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli