02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
WINE ENTHUSIAST

C’è anche Trimani, il più antico negozio di vini di Roma, tra le 10 enoteche iconiche del mondo

Tra gli indirizzi che un wine lover non può mancare, Acker Wines a New York, Berry Brothers & Rudd a Londra e Caves Augé a Parigi

C’è anche Trimani, il più antico negozio di vini di Roma, aperto nel 1876 dalla famiglia Trimani, che commerciava vino nel cuore della Capitale già dal 1821, tra le 10 enoteche iconiche del mondo secondo “Wine Enthusiast”, che ha messo in fila gli indirizzi storici dei quei wine shop, in giro per il mondo, capaci di influenzare la cultura enoica nel corso del tempo, tappa obbligata per ogni appassionato, dove trovare il meglio delle produzioni nazionali e le nicchie pronte a diventare la moda di domani. Accanto a Trimani, che nel 1991, all’enoteca (che propone 6.000 etichette diverse) ha affiancato il primo wine bar d’Italia, Acker Wines, a New York, il più antico mercante di vino d’America, in attività dal 1820, e che oggi, nella Fifth Avenue, all’attività di enoteca ha aggiunto quella di casa d’aste. Altro nome storico del commercio di vino è quello di Berry Brothers & Rudd, a Londra, nel business enoico dal lontano 1803, quando George Berry cambiò totalmente il focus del coffe shop di famiglia.

Decisamente più recente la storia di Cave Rokin, “la cantina di Amsterdam”, che ha aperto i battenti nella capitale olandese nel 1987 e oggi propone i migliori vini di Italia e Francia. A Parigi, tra le tantissime enoteche cui far visita, immancabile Caves Augé, aperta nel 1850 e molto amata, tra gli altri, da Marcel Proust. In Messico, dove la viticoltura è arrivata all’inizio del XVI secolo, il punto di riferimento dei wine lovers è La Contra, una piccola catena con negozi in tutto il Paese, con il punto vendita di Roma, quartiere elegante di Città del Messico, che vende esclusivamente vini messicani. A Madrid, l’indirizzo giusto è quello di Lavinia, fondata nel 1999, e uno dei più grandi negozi di vino al mondo. Per chi capitasse a Melbourne, invece, nel 1997 ha aperto Prince Wine Store, che propone 3.400 etichette ed ospita un ristorante, il Belotta. Nella più vicina Barcellona, dal 1993 il punto di riferimento è Villa Viniteca (di proprietà della griffe del vino catalano Bodega Ca N’Estruc), nel quartiere di El Born, anche se le origini della bottega, che all’epoca vendeva formaggio e vino, risalgono al 1932. Infine, il paradiso dei fan dei vini biodinamici: Viniculture, a Berlino, che a novembre di ogni anno ospita una fiera dedicata ai vini naturali.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli