02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
RICONOSCIMENTI INTERNAZIONALI

Ci sono sette nuovi Masters of Wine: nel mondo - aspettando l’Italia - diventano 396

I nuovi membri dello storico istituto britannico arrivano da Gran Bretagna, Usa, Canada, Finlandia e Francia
ITALIA, MASTERS OF WINE, MW, Mondo
The Institute of Masters of Wine

Si chiamano Vanessa Conlin (Usa), Elizabeth Kelly (Uk), Pasi Ketolainen (Finlandia), Lin Liu (Francia), Curtis Mann (Usa), Beth Pearce (Uk) e Ross Wise (Canada): sono gli ultimi sette Masters of Wine, i massimi conoscitori del vino al mondo, annunciati oggi e riuniti dal 1955 nel The Institute of Masters of Wine - fondato in Gran Bretagna, ma che ha rappresentanti in 30 Paesi diversi - arrivando a contare, così, ben 396 membri, aspettando ancora (ma i tempi dovrebbero essere maturi, ndr) il primo rappresentante per l’Italia, secondo Paese del vino al mondo, sia da un punto di vista produttivo che economico, ma ancora lontano dal cuore del commercio, storicamente concentrato a Londra, con ramificazioni solidissime, restando in tema di Masters of Wine, in Australia, Francia, Germania, Nuova Zelanda e Stati Uniti d’America.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli