02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Esperti mondiali di diritto si riuniscono al “Quality agri-foods in international trade law: challenges ahead”, convegno dell’Università di Padova (23-24 marzo) sul delicato equilibrio della circolazione di merci agroalimentari nell’economia globale

Studiare regole più eque che non si limitino a considerare il business economico tra Paesi, applicare norme che tengono conto del rispetto ambientale, della tutela sociale dei lavoratori e della sicurezza dei cittadini è la sfida che gli esperti di commercio estero e del diritto internazionale vogliono cogliere per valorizzare il made in Italy nel mondo. La riflessione prenderà avvio a Treviso nell’Aula Magna di San Leonardo dell’Università degli Studi di Padova (23-24 marzo;) ed a Palazzo Giacomelli con il convegno organizzato dall’Università “Quality agri-foods in international trade law: challenges ahead”, con il patrocinio della Regione Veneto.
Saranno protagonisti dell’iniziativa esperti di fama mondiale come Petros Mavroidis professore alla Columbia University Law School di New York, Christian Haberli della World Trade Institute-University of Bern, e Jorge Castro, membro del Servizio Legale dell’Organizzazione Mondiale del Commercio (Wto). Accanto a questi nomi di spicco ci saranno docenti stranieri, come Denise Prevost della University of Maastricht, Jean François Laval della Université d’Orlèans, e Carlo Santulli dell’Université Paris II Panthéon-Assas, e colleghi italiani di vari atenei, da Ca’ Foscari di Venezia a Bologna e Roma oltre allo stesso patavino che si alterneranno al tavolo per affrontare il delicato equilibrio della circolazione delle merci nel sistema economico globale con particolare riguardo alla produzione agroalimentare. Per questo sono previsti gli interventi anche dei rappresentanti dei principali Consorzi di Tutela, come Innocente Nardi, alla guida ddel Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg, e Stefano Zanette, presidente del Prosecco Doc, delle associazioni di categoria, di alcuni imprenditori di punta del settore, membri dell’Eu Commission Legal Serivice-Trade Team, del responsabile ministeriale della Repressione Frodi Gianluca Fregolent del Ministero delle Politiche Agricole, coordinati dal professor Bruno Barel dell’Università di Padova.
Info: www.unipd.it

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli