02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
SICUREZZA ALIMENTARE

“EUChooseSafeFood”: l’Efsa e l’Italia lanciano una campagna sulle scelte alimentari sicure

Una comunicazione semplice e diretta, per diffondere la consapevolezza che il cibo consumato in famiglia o nei punti di ristorazione è sicuro
EFSA, EUCHOOSESAFEFOOD, MINISTERO DELLA SALUTE, SICUREZZA ALIMENTARE, Non Solo Vino
L’Efsa e l’Italia insieme per promuovere la sicurezza alimentare

Scegliere e preparare il cibo per sé stessi, per un gruppo di amici o per i membri della propria famiglia è una responsabilità. Nel preparare una gustosa ricetta è bene controllare che il cibo sia fresco, che non contenga allergeni indesiderati, che sia stato conservato adeguatamente e che venga cucinato in modo corretto. Gli scienziati dell’Ue condividono questa responsabilità con i consumatori al fine di garantire che qualunque cosa si scelga di mangiare, sia stata precedentemente valutata come sicura e controllata. E proprio l’Ue, ha lanciato attraverso l’Efsa, l’Autorità europea per la sicurezza alimentare, insieme all’Italia, “EUChooseSafeFood”, la nuova campagna “L’Unione Europea sostiene la sicurezza alimentare”, con l’obiettivo di incoraggiare i cittadini europei, ed i particolare quelli di età compresa tra 25 e 45 anni, con un’attenzione particolare alle donne e ai giovani genitori, a compiere nel quotidiano scelte alimentari sicure e consapevoli, evidenziando il ruolo fondamentale svolto dalla scienza.
Uno dei focus della campagna Efsa è quello di sensibilizzare il consumatore rispetto ad una corretta interpretazione delle etichette degli alimenti, sia in termini di conservazione del prodotto, sia dal punto di vista delle allergie alimentari, patologie con un elevato impatto sulla qualità della vita e notevoli costi per il Servizio Sanitario Nazionale. Risulta quindi necessario stabilire dosi di riferimento clinicamente significative per i residui di allergeni negli alimenti. “Questa campagna è un’esperienza nuova per un’agenzia come Efsa, che ha natura scientifica più che divulgativa. Per la prima volta ci rivolgiamo direttamente alla platea dei consumatori con una comunicazione semplice e diretta, per diffondere la consapevolezza che il cibo acquistato e consumato in famiglia o nei punti di ristorazione è sicuro. Grazie alla stretta collaborazione con le agenzie e le autorità pubbliche nostre partner nei vari Stati Membri dell’Unione contiamo di raggiungere quanti più cittadini possibile con messaggi completi credibili e circostanziati, che li assistano nelle loro scelte quotidiane in fatto di alimentazione”, spiega Alberto Spagnolli, Senior Policy Advisor Efsa. Per Massimo Casciello, dg della Direzione generale per l’igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione del Ministero della Salute, “i consumatori europei sono già tra i più protetti e informati al mondo in fatto di rischi derivanti dalla catena alimentare. La nuova campagna ha lo scopo di rafforzare ulteriormente la fiducia dei cittadini garantendo loro il diritto di conoscere le modalità con cui gli alimenti consumati vengono prodotti, trasformati, imballati, etichettati e venduti”. Proprio per il lancio della campagna, sono stati presentati i dati del Cnsa-Comitato Nazionale Sicurezza Alimentare, organo tecnico-consultivo che opera all’interno del Ministero, che sostiene che non ci siano evidenze scientifiche che permettano di affermare che il virus SARS-CoV-2 si trasmette per via alimentare, attraverso gli alimenti crudi o cotti.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli