Slow Wine 2024
Allegrini 2024

Fondamentali e versatili, i sughi hanno un ruolo da protagonisti nella costruzione dell’armonia di un piatto, fissandolo nella memoria. Accademia Italiana della Cucina firma il volume “I sughi e le salse nella cucina della tradizione regionale”

Non Solo Vino
L’Accademia Italiana della Cucina dedica un volume ai sughi e alle salse nella cucina della tradizione regionale

Fondamentali e versatili, i sughi hanno un ruolo da protagonisti nella costruzione dell’armonia del piatto: i condimenti sono capaci di rendere ancora più preziose pietanze già elaborate e di arricchire con un tocco creativo anche il piatto più povero. Contribuiscono inoltre alla cucina della memoria, perché il ricordo di un cibo è spesso legato ad un dettaglio che diventa protagonista con il tempo, come una semplice salsa profumata. A celebrare questo patrimonio della cucina italiana, è l’Accademia Italiana della Cucina che, in occasione della prima “Settimana della Cucina Italiana nel Mondo (21-27 novembre), l’iniziativa del Ministero degli Affari Esteri di cui l’Accademia è partner nella promozione della gastronomia nostrana all’estero, firma il primo volume della collana Biblioteca di Cultura Gastronomica “I sughi e le salse nella cucina della tradizione regionale”, un viaggio alla scoperta delle Regioni italiane attraverso le ricette tipiche della tradizione culinaria locale, con riferimenti storici e di aneddoti, frutto di anni di studio e ricerche dei Centri Studi Territoriali dell’Accademia Italiana della Cucina.
Attraverso 70 ricette che illustrano da Nord a Sud i colori e i gusti dei diversi territori del Belpaese, dagli intingoli a base di formaggio e burro tipici delle Regioni più a Nord ai sapori costruiti intorno alla cacciagione tipici del Centro Italia per finire alle salse più piccanti e dominate dal pomodoro e dall’olio d’oliva delle cucine mediterranee del Sud, “I sughi e le salse nella cucina della tradizione regionale” (Bolisi Edizioni srl, pag. 248; www.bolisedizioni.it) celebra le peculiarità di ingredienti utilizzati nel corso della storia, per contribuire alla salvaguardia delle cucine del territorio e dei loro prodotti, sempre più minacciati da un’industria agroalimentare anonima, nell’ottica di preservare il patrimonio culturale e identitario italiano, mission stessa dell’Istituzione Culturale riconosciuta dalla Repubblica Italiana e presieduta da Paolo Petroni.

Info:
www.accademiaitalianacucina.it

Copyright © 2000/2024


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2024

Altri articoli