Slow Wine 2024
Allegrini 2024
POLITICA ESTERA

Francia, in agenda rispunta il taglio alla tassa di successione sulle aziende vinicole

Un costo che frena il passaggio generazionale e spinge molto spesso i produttori a vendere. La speranza è nella Legge di Bilancio 2024
FRANCIA, GOVERNO, LEGGE DI BILANCIO, PASSAGGIO GENERAZIONALE, TASSA SUCCESSIONE, vino, VITICOLTORI, Mondo
Un vigneto a Bordeaux (ph: Arpad Czapp via Unsplash)

Uno dei tanti problemi irrisolti del mondo del vino francese, nonché uno dei più sentiti dai produttori, è il costo ancora altissimo che sono costretti a pagare al momento della successione, che rende troppo spesso insostenibile il semplice passaggio di mano tra una generazione l’altra di vignaioli, con tante aziende, specie quelle di piccole dimensioni nei territori a maggior valore aggiunto - ossia Champagne, Borgogna e Bordeaux - costrette a vendere, ponendo fine a lunghe tradizioni familiari. A poco, in questo senso, è servito l’aver alzato il tetto delle aziende esentate dalla tassa di successione, passato da 300.000 a 500.000 euro, una cifra che rappresenta il valore di un numero ormai marginale di cantine d’Oltralpe.

Il dibattito sulla legge di bilancio 2024, intanto, ha riportato in auge il problema, con la speranza dei vignaioli di poter registrare finalmente qualche novità sul fronte delle tasse di successione. Ripartendo, auspica tra gli Jérôme Bauer, alla guida del sindacato nazionale dei produttori delle Appellations d’Origine Contrôlées (Cnaoc), dall’ampliamento del patto Dutreilh per i trasferimenti intrafamiliari, come raccomandato dal rapporto 2022 del deputato Eric Girardin, che ridurrebbe del 75% la base imponibile per le imposte di successione a patto che il beneficiario della donazione o della cessione si impegni a guidare l’azienda per almeno 18 anni.

L’ultima proposta (ne avevamo scritto qui), in questo senso, era stata presentata poco meno di un anno fa, senza però trovare sponda nel Ministro dei Conti Pubblici, Gabriel Attal. Il fronte, variegato e trans-partitico, si fa via via più ampio, e cresce l’ottimismo in vista del dibattito parlamentare sulla Legge di Bilancio, come riporta il magazine francese “Vitisphere”.

Copyright © 2000/2024


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2024

Altri articoli