02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
TRIONFO MADE IN ITALY

“Giro d’Italia”: la prima “Parmigiano Reggiano Food Stage” vinta da Alberto Dainese

Oggi la tappa tra Sant’Arcangelo di Romagna e Reggio Emilia, terre di Lambrusco e Parmigiano, aspettando la “Sforzato Wine Stage” (24 maggio)
GIRO D'ITALIA, PARMIGIANO REGGIANO, PARMIGIANO REGGIANO WINE STAGE, Non Solo Vino
Nicola Bertinelli, presidente del Consorzio del Parmigiano Reggiano, e il Giro d’Italia

In attesa della ormai tradizionale “tappa del vino”, che sarà la “Sforzato Wine Stage”, tappone dolomitico che, il 24 maggio, che, oltre a mostrare al mondo la corona di vigneti eroici, inerpicati sui terrazzamenti di alta montagna della Valtellina, secondo gli esperti sarà decisivo, oggi il “Giro d’Italia”, sempre più legato al wine & food ed ai suoi territori, ha celebrato la sua prima “Parmigiano Reggiano Food Stage”, tra Sant’Arcangelo di Romagna e Reggio Emilia, terre di Sangiovese di Romagna e Lambrusco, ma anche, ovviamente, di uno dei formaggi italiani più amati nel mondo. Prima volta nella prima volta, in un trionfo tutto made in Italy, a vincere in volata è stato Alberto Dainese del Team Dsm, davanti al colombiano Fernando Gaviria della Emirates, e Simone Consonni (Cofidis). Al vincitore, a fine giornata, il presidente del Consorzio del Parmigiano Reggiano Nicola Bertinelli (che, in mattinata, nella sede del Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano ha ricevuto la maglia rosa dai vertici di Rcs, organizzatori del Giro d’Italia) consegnerà una forma del celeberrimo formaggio, che ha fatto del legame con lo sport uno dei suoi canali privilegiati di comunicazione, legando il proprio brand a giovani campioni come il tennista Jannik Sinner, la ginnasta Giorgia Villa, la pallavolista Caterina Bosetti, oltre al bolognese Matteo Neri e alla parmigiana Giulia Ghiretti, campioni nella scherma e nel nuoto paraolimpico, per citarne solo alcuni.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli