02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
TENDENZE

Gli agriturismi ingranano e fanno boom: presenze in rialzo e in 10 anni la crescita è a doppia cifra

Offerta sempre più qualificata e servizi innovativi premiati dai turisti. Per un giro d’affari di 1,36 miliardi di euro. Così Coldiretti su dati Istat
AGRITURISMO, Coldiretti, ISTAT, TURISMO, Non Solo Vino
Crescono le aziende e cresce il fatturato dell’agriturismo in Italia

Il contatto con la natura, la tranquillità di godersi un po’ di relax in un posto lontano dagli stress cittadini e la buona cucina, quella legata alle tradizioni. Sono solo alcuni elementi che fanno parte del dna degli agriturismi e che vengono premiati dai turisti visto che le presenze in queste strutture crescono del 3%. Il dato numerico, in controtendenza, emerge dalle prime stime della Coldiretti sulla base delle prenotazioni riguardo le strutture associate a Campagna Amica a integrazione dell’analisi effettuata da Cst-Assoturismo Confesercenti. “Si tratta di un aumento sostenuto dalla qualificazione dell’offerta - sottolinea la Coldiretti - con gli agriturismi italiani che offrono servizi innovativi per sportivi, nostalgici, curiosi e ambientalisti, come l’equitazione, il tiro con l’arco, il trekking o attività culturali come la visita di percorsi archeologici o naturalistici, ma anche corsi di cucina e wellness”.
Di sicuro c’è anche la paura di fare lunghi viaggi, una tendenza che sta andando avanti da alcuni anni, complici anche alcuni scenari internazionali instabili. L’agriturismo, ce ne sono 23mila in Italia, viene considerato un luogo ideale per staccare la spina e ritrovare serenità. E negli ultimi dieci anni ha vissuto un vero e proprio boom, con percentuali di crescita in doppia cifra: dal numero di aziende (+32%) a quello dei posti a tavola (+37%) e letto (+40%), passando per le piazzole di sosta (+67%) fino allo stesso valore economico del settore, salito a 1,36 miliardi (+24%), secondo un’analisi Coldiretti su dati Istat.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli