02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
EVENTI

HostMilano: la ristorazione italiana, in ripresa, disegna il suo futuro in fiera

Dal 22 al 26 ottobre, insieme a “TuttoFood”, sotto i riflettori trend ed innovazione di settore in forte ripresa dopo i mesi neri del lockdown
HOST, MILANO, RISTORAZIONE, TUTTOFOOD, Non Solo Vino
“HostMilano” (22/26 ottobre): la ristorazione italiana in ripresa disegna il suo futuro

Dopo un 2020 nerissimo e una prima parte di 2021 assai difficile, per la ristorazione ed il mondo del fuoricasa la ripartenza, almeno in Italia, sembra essere sempre più compiuta. Lo dicono i dati e lo conferma il numero di stakeholder, di buyer ed espositori, che si ritroveranno a Fiera Milano, dove, dal 22 al 26 ottobre, saranno in scena, in contemporanea, “HostMilano”, fiera dell'ospitalità che punterà i riflettori sul modo della ristorazione, dei bar delle pizzerie, delle pasticcerie e non solo, tra affari, ricerche e tendenze non solo sul food & beverage ma anche su arredo, tecnologia ed innovazione del settore, e “TuttoFood”, kernesse dedicata all’eccellenza e all’innovazione nell’agroalimentare (con uno spazio dedicato al vino, nell’Enoteca di Unione Italiana Vini - Uiv, in “TuttoWine”).
D’altronde, sottolinea l’Ufficio Studi PwC Italia, per tutte le macroaree dell’hospitality il restart del fuori casa è in pieno svolgimento: nonostante il 97,5% dei ristoratori abbia registrato nel 2020 un calo di fatturato, i dati 2021 segnano un +82,7% nel secondo trimestre 2021 (sullo stesso periodo 2020). Lo stesso trend positivo riguarda l’export italiano della Ristorazione professionale, che, nei primi tre mesi 2021, ha registrato un aumento del 20,8% in termini di valore sul primo trimestre 2020, superando anche i livelli pre-Covid (con una crescita del 7,5% sullo stesso periodo nel 2019). Inoltre - sottolinea la survey di PwC - entro il 2024 si prevede un ritorno a ritmi di sviluppo accelerati per gli scambi mondiali: tra i segmenti più dinamici ci sono proprio la ristorazione professionale (+6,9% medio annuo nel periodo 2021-2024 a valore) e la vendita di caffè e macchine (+7% medio annuo). Anche a livello italiano, l’export dei servizi di hospitality sarà guidato dai comparti caffè e macchine, panificazione e pasticceria.
Tra gli eventi più importanti della kermesse milanese, Iginio Massari, con “Pasticceria di Lusso nel Mondo” e i campionati mondiali “Caffè Sca” (la Specialty Coffee Association rappresenta migliaia di professionisti di caffè, dai produttori ai baristi di tutto il mondo) e Smart Label - Host Innovation Award, il concorso aperto a tutte le aziende innovative che interpretano le tendenze che plasmeranno l’industry di domani: dal risparmio energetico all’utilizzo di materiali e soluzioni green, dal focus sull’igiene a quello sulle soluzioni tecnologiche user-friendly, dalla rinnovata attenzione alla customizzazione alla flessibilità di utilizzo dei prodotti. Ma, tra cookingshow, seminari di approfondimento e altri incontri, sono oltre 800 gli appuntamenti che affiancheranno le occasioni di business. Mentre il 25 ottobre (ore 14:30) l’Agenzia Ice e la Fipe/Confcommercio presenteranno un progetto per la valorizzazione della ristorazione italiana all’estero, oltre ai dati del Centro Studi di Fipe/Confcommercio sugli acquisti dei ristoranti italiani nel mondo.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli