02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2024
SHOWBIZ

I vini di George Clooney presto sugli scaffali? Sarebbero un bianco e un rosé by Domaine de Canadel

Secondo i rumors l’attore non avrebbe resistito a produrre un proprio marchio, dopo aver acquistato la sua tenuta in Provenza, nel 2021 
Domaine de Canadel, GEORGE CLOONEY, Provenza, Mondo
Secondo indiscrezioni i primi vini di George Clooney usciranno a breve sul mercato

Dopo aver comprato nel 2021, con la moglie Amal Alamuddin, una splendida tenuta in Provenza, Domaine de Canadel - composta da un’enorme villa del Settecento e 170 ettari di terreno, di cui 8 vitati  - George Clooney sembra non aver resistito alla tentazione di produrre il proprio vino: potrebbero uscire proprio quest’anno le prime bottiglie dell’azienda, un bianco e un rosé. Secondo le indiscrezioni sarebbe stato coinvolto l’enologo delle “star”, Laurence Berlemont, che, in passato, ha lavorato anche a Château Miraval, la tenuta di proprietà, fino al 2015, di Brad Pitt (grande amico di Clooney) e di Angelina Jolie.
Fino ad oggi sembrava che le uve prodotte a Domaine de Canadel - che si trova nel dipartimento del Var - sarebbero state conferite ad una cooperativa vinicola locale, per essere miscelate a quelle delle proprietà vicine, senza prevedere nessun brand specifico collegato alla tenuta di Clooney. Invece, secondo quanto riportato dal quotidiano locale Var Matin, l’attore avrebbe deciso di mettere in commercio le bottiglie con il proprio marchio (anche se ancora non è stato reso noto il nome). Del resto George Clooney non è estraneo al commercio di bevande, avendo creato, con il socio Rande Gerber (marito della supermodella Cindy Crawford), il marchio di tequila Casamigos, venduto poi a Diageo nel 2017 per l’incredibile cifra di un miliardo di dollari.
Oltre ai vigneti, Domaine de Canadel vanta un lago, uliveti, una piscina, campi da tennis e uno dei giardini più belli della Provenza, che la rendono il luogo perfetto per una vacanza nel sud della Francia. Già l’anno scorso George e Amal avevano dichiarato che, con le verdure prodotte nel proprio orto biologico, avrebbero rifornito le locali mense scolastiche, per permettere ai bambini del posto di mangiare prodotti sani e sostenibili. Nei dintorni, oltre a Château Miraval - ancora al centro di una feroce disputa tra Brad Pitt (che intanto produce lo Champagne “Fleur de Miraval”, insieme alla Famille Perrin) e Angelina Jolie in seguito al loro divorzio, dopo che lei ha venduto le sue quote al magnate russo Yuri Shefler - si trovano anche le tenute dell’attore John Malkovich e del regista George Lucas, proprietario dei vicini “Skywalker Vineyards” a Château Marguï.

Copyright © 2000/2024


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2024

Altri articoli