02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
COUS COUS FEST 2019

Il cibo come contaminazione culturale e ponte tra popoli: torna il Cous Cous Fest a San Vito Lo Capo

Dal 20 al 29 settembre, torna il festival internazionale dell’integrazione culturale, tra degustazioni, sfide, cooking show e tanta musica dal vivo

Il cibo come simbolo di contaminazione fra culture, ponte fra popoli e lingua internazionale: tutto questo è il Cous Cous Fest, il Festival internazionale dell’integrazione culturale, arrivato all’edizione n. 22, in scena dal 20 al 29 settembre. Degustazioni, sfide di cucina, cooking show, concerti e spettacoli all’insegna dello scambio e del dialogo tra i popoli attraverso il cous cous, piatto tipico di molti Paesi orientali, ma che in realtà si è fatto simbolo di piatto “giramondo”, declinabile in ogni modo e adattabile a tutte le culture e a tutte le interpretazioni. Una festa di sapori e civiltà che promuove un confronto tra paesi dell’area euro-mediterranea e non solo.

Il primo fine settimana della rassegna è dedicato al Campionato italiano Bia CousCous: sei gli chef, provenienti da tutta Italia e pre selezionati sul web, che si sfideranno il 20 e il 21 settembre a colpi di cous cous. In palio il titolo di “Miglior chef italiano” e la possibilità di entrare a far parte della squadra “azzurra” che gareggerà al Campionato del Mondo di cous cous. Il Campionato del Mondo di cous cous è il cuore dell’evento, la gara gastronomica internazionale dedicata al cous cous, quest’anno all’insegna del motto “Make cous cous not walls”. Chef provenienti da Israele, Italia, Marocco, Palestina, Senegal, Stati Uniti e Tunisia si confronteranno a tavola, dal 26 al 29 settembre, per celebrare la pace e l’integrazione tra popoli, e valutati da una giuria popolare e da una giuria di esperti, presieduta da Enzo e Paolo Vizzari, il tutto presentato da Federico Quaranta, voce storica di Decanter in coppia con la food blogger italo-marocchina Siham Lamoudni. In programma anche lezioni di cous cous, cooking show con grandi protagonisti della cucina tra cui Sergio Barzetti, Andy Luotto, Chiara Maci, Filippo La Mantia e Giorgione, ma anche spettacoli e concerti sotto le stelle: si comincia il 20 settembre con Noemi, poi il giorno seguente sarà il turno dei Boomdabash, e ancora Sergio Vespertino, il 22 settembre, Cammurria, il 23 settembre, Sikania il 24 settembre, La Municipàl, il 25 settembre, Lello Analfino & Tinturia il 26 settembre, poi il 27 settembre è la volta del vincitore di Sanremo 2019 Mahmood, per l’unica tappa in Sicilia, quindi è la volta dj Ringo e Giuseppe Scarpato Power Trio ft. Filippo La Mantia il 28 settembre e quindi, in chiusura, Sasà Salvaggio.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli