02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
GELATO DAY 2021

Il consumo del gelato artigianale è in ripresa e il “Mantecado” è il “Gusto 2021”

Un’italiana vince il contest europeo del “Gelato Day”. Crescono i consumi del gelato artigianale simbolo di tradizione e originalità

Il gelato icona dell’estate, anche in tempo di pandemia. Nel primo semestre 2021 il consumo di gelato artigianale è cresciuto del 15% sul 2020 sebbene non ancora tornato alle cifre pre-pandemia. Lo afferma l’Osservatorio Sigep, che, però, ha registrato tra maggio e giugno 2021 un consumo del gelato artigianale quasi uguale agli stessi mesi del 2019 .
In questa prima metà dell’anno gli andamenti migliori si sono finora registrati nel Centro e Sud Italia (Roma attesta un +22%, la Calabria +20%), con dati purtroppo ancora negativi per le grandi città turistiche italiane, che sentono la mancanza di turisti, soprattutto stranieri. Con l’arrivo delle alte temperature e dell’estate, parallelamente alle progressive aperture e al calo dei contagi in Italia, da nord a sud il gelato diventa un vero e proprio simbolo di rinascita e rispecchia la volontà dell’intero settore di lasciare alle spalle le difficoltà e continuare a crescere. Non è trascurabile, infatti, l’impatto economico della filiera del gelato artigianale che, nel 2019, valeva, tra gelaterie con produzione e sole rivendite, oltre 39.000 imprese per un fatturato annuo di 4,2 miliardi e 75.000 addetti diretti. Ed uno dei segnali di ripresa e di crescita per l’intera filiera del gelato artigianale è anche la grande partecipazione al video contest del “Gelato Day”, promosso da Artglace.
I migliori maestri gelatieri di tutta Europa, in un breve video di 90 secondi, hanno mostrato la loro abilità e fantasia nella preparazione del “Gusto dell’Anno 2021”, il “Mantecado”, seguendo la ricetta ufficiale: crema antica alla vaniglia con salsa d’arance e variegata con scaglie di cioccolato fondente . A salire sul podio più alto è stata Taila Semeraro della gelateria Ciccio in Piazza di Ostuni (Brindisi)
, al secondo posto, Luca Coccè della gelateria Peccati di Gola di Gallarate (Varese) e, al terzo posto, Andrea Lunardon della gelateria Temptations di Soave (Verona).
Il concorso si è rivelato anche un viaggio alla scoperta delle migliori tradizioni italiane: tra i campi e le mucche di Imola, le case bianche di Ostuni e gli aranci del salernitano. Ne è emerso uno straordinario racconto dell’intera filiera del gelato: dagli allevamenti ai contadini, dai macchinari ai banconi. Ogni maestro gelatiere ha mostrato l’attenzione al dettaglio, la cura nei confronti di ogni ingrediente, l’estro che utilizza per realizzare un capolavoro culinario, a testimonianza della passione verso un’arte che unisce anche persone che vivono a migliaia di chilometri di distanza.Oltre al “Mantecado”, i trend dei prossimi mesi saranno numerosi: dai gusti più tradizionali come il pistacchio, a quelli più originali. Non sorprenderà trovare coni e coppette al gusto di formaggi, di baccalà, di barbabietola o carota nera: tra le qualità più significative del gelato artigianale c’è proprio questa capacità di essere sempre buono da gustare, anche quando gli ingredienti utilizzati sono “strani”.
La Giornata Europea del Gelato Artigianale (http://www.gelato-day.com/) è l’unica giornata che il Parlamento Europeo abbia finora dedicato ad un alimento: viene celebrata il 24 marzo di ogni anno in tutti i Paesi europei
con eventi, incontri ed iniziative volti a diffondere la cultura del gelato artigianale. Il “Gelato Day” è un’occasione unica per contribuire alla valorizzazione di questo prodotto. Peculiarità del “Gelato Day” è il “Gusto dell’Anno”, scelto ogni anno da uno dei Paesi aderenti. Per il Gelato Day n. 9, nel 24 marzo, la Spagna ha scelto proprio il “Mantecado” come “Gusto 2021” .

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli