02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
MADE IN ITALY D’AUTORE

Il grande filosofo Edgar Morin ha festeggiato 100 anni all’Eliseo, nel segno di Nonino

Vincitore nel 2004 del Premio Nonino della storica distilleria friulana della famiglia Nonino. Ricevuta dal premier francese Macron nei festeggiamenti

Nella sua storia, il Premio Nonino, tra i più importanti nel panorama culturale e lanciato dalla storica distilleria di Ronchi di Percoto, in Friuli Venezia Giulia, ha più volte premiato personalità che poi sono state insignite con il riconoscimento più ambito al mondo, il Premio Nobel. Ed ora, a buona ragione, il Premio Nonino può dirsi anche augurio di lunga vita, visto che ha compiuto i 100 anni niente meno che Edgar Morin, uno dei più grandi filosofi del nostro tempo, premiato come “Maestro del nostro tempo” nel 2004 dall’azienda guidata da guidata da Giannola Nonino, insieme alla figlie Cristina, Antonella, Elisabetta e alla nipote Francesca, ed il cui centenario è stato celebrato al Palazzo dell’Eliseo, a Parigi, alla presenza di Emmanuel Macron e della premier dame Brigitte Trogneux, che hanno brindato insieme al filosofo francese e alla famiglia Nonino.
In un evento guidato da amicizia e affetto, ma anche grande vetrina per uno dei top brand del beverage made in Italy, che ha brindato a Morin, insieme a tante autorità del presente del passato di Francia, come Jean-Michel Blanquer, Ministro dell’Educazione, Roselyne Bachelot, Ministra della Cultura, Françoise Nyssen, ex Ministra della Cultura ed editrice di Actes Sud, Bernard Cazeneuve, ex Primo Ministro francese, Jack Lang ex Ministro della Cultura, Alain Touraine sociologo francese e anche lui Premio Nonino 2016 a “un Maestro del nostro tempo”, François L’Yvonnet, professore di filosofia, scrittore ed editore, lo Chef di fama mondiale Thierry Marx, due stelle Michelin, Laure Adler giornalista, scrittrice, editrice e produttrice radiofonica/televisiva, Jean Nouvel architetto e designer francese, oltre alla moglie di Morin, la sociologa Sabah Abouessalam.
L’omaggio del Presidente della Repubblica francese Macron, raccontano le Nonino, ha sottolineato come il pensiero di Morin sia “appassionante e vivo”, salutandolo come “uomo secolo”, dalla curiosità infinita, “ebreo, comunista, e gollista che nella Resistenza ha preso il nome di guerra Edgar Morin (al secolo si chiama Edgar Nahoum) con la sua “filosofia di azione”. “L’originalità del suo pensiero, un cercatore della sociologia del presente per cercare l’unità dell’umanità che ci ha insegnato a non separare il pensiero dalla vita e che ha portato il messaggio umanista della Francia nel mondo - la Repubblica francese vi ringrazia”, ha detto Macron. E tra i tanti omaggi, standing ovation e ricordi, nel suo linguaggio “fritagnolo” (un mélange di francese, italiano e spagnolo), Morin ha promesso a Giannola e Antonella Nonino di venire al Premio Nonino in Friuli nel 2022 e da lì proseguire per Venezia, Firenze, Roma, per il suo sogno: “un pellegrinaggio in Italia”.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli