02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
“50 NEXT”

Il vignaiolo Gian Marco Viano nella lista dei giovani che cambieranno il futuro della gastronomia

Tra chef, produttori, innovatori, attivisti, divulgatori e scienziati selezionati dalla “50 Best Restaurants”, anche il giovane produttore di Carema

C’è anche un vignaiolo italiano, Gian Marco Viano, che, a Carema, nel nord del Piemonte, guida la Monte Maletto, nella lista dei giovani che stanno cambiando il futuro della gastronomia nel mondo, ossia la “50 Next” firmata da The World’s 50 Best Restaurants e The World’s 50 Best Bars, ideata per ispirare, rafforzare e connettere la prossima generazione di chef, produttori, innovatori tecnologici, attivisti, divulgatori e scienziati del settore. Viano, 34 anni, è stato selezionato come esempio di resistenza e anticonformismo, perché, si legge, quando “i giovani lasciavano il Piemonte rurale per andare a lavorare nelle principali città italiane, abbandonando i vigneti che erano stati loro tramandati di generazione in generazione, Gian Marco Viano stava facendo il percorso opposto”.
Quella del giovane vignaiolo piemontese è una carriera iniziata tra i tavoli dei ristoranti, come sommelier in giro per l’Europa, fino a quando, “si è trovato incapace di resistere al richiamo della vite e si è innamorato di Carema, un pittoresco borgo al confine con la regione montuosa della Valle d’Aosta con una tradizione vinicola che risale al 23 a. C.. Caratterizzato da ripidi pendii dove i vigneti sono costruiti su terrazze, il territorio intorno a Carema non si è mai prestato alla produzione industriale di vino. Gian Marco lo ha capito dal momento in cui ha acquistato per la prima volta il suo appezzamento di terreno: 700 metri quadrati dove ha deciso di scommettere sulla viticoltura biologica, eliminando i pesticidi e utilizzando invece alghe, oli essenziali e fiori d’arancio come prodotti rinforzanti. Ha chiamato la sua azienda Monte Maletto, dal nome del monte che sovrasta e protegge i vigneti di Carema. La scommessa di Gian Marco è stata vinta. Ora possiede 1 ettaro di terreno a Carema e 0,3 nella zona di Caluso Erbaluce, dove produce i suoi vini”.
La lista ha l’obiettivo di rappresentare le molteplici espressioni della scena gastronomica globale, coinvolgendo talenti provenienti da 34 diversi Paesi dai sei Continenti. La lista comprende professionisti in rappresentanza di 7 grandi categorie, dai produttori agli educatori, dai creatori di nuove tecnologie agli attivisti. Ogni categoria comprende un ampio spettro di professioni, riconoscendo a ognuno dei giovani selezionati la capacità di sviluppare e guidare un cambiamento significativo. La selezione 2021 include, tra gli altri, l’innovativo “macellaio del pesce” Josh Niland, australiano; la sostenitrice dell’agricoltura progressista Cherrie Atilano, filippina; l’innovatore tecnologico Isaac Sesi, ghanese; la pioniera indigena messicana Claudia Albertina Ruiz; e Jhannel Tomlinson, attivista giamaicana contro il cambiamento climatico che aiuta le donne attraverso il lavoro nelle coltivazioni di caffè. La più giovane è Maitane Alonso Monasterio, ventenne basca, studentessa di medicina, che ha inventato una nuova tecnologia per la conservazione del cibo. Come prima lista internazionale con queste caratteristiche, 50 Next include 5 giovani dall’Africa, 6 dall’Asia, 1 dai Caraibi, 18 dall’Europa, 7 dall’America Latina, 2 dal Medio Oriente, 3 dall’Australasia e 8 dagli Usa.

Focus - La “50 Next”, firmata da The World’s 50 Best Restaurants e The World’s 50 Best Bars, nella lista dei giovani che cambieranno il futuro della gastronomia

Gamechanging Producers
Manuel Choqque, 33 - Cusco, Perù
Clara Diez, 29 - Madrid, Spagna
Marianne Eaves, 34 - Lexington, USA
Mark Emil Hermansen, 35 - Copenhagen, Danimarca
Louise Mabulo, 22 - San Fernando, Filippine
Josh Niland, 32 - Sydney, Australia
Jennifer Rodriguez, 34 - Mesitas del Colegio, Colombia
Gian Marco Viano, 34 - Carema, Italia
Mikel Zapiain, 33 e Ion Zapiain, 30 - San Sebastian, Paesi Baschi, Spagna

Tech Disruptors
Katerina Axelsson, 29 - San Luis Obispo, USA (paese di origine: Russia)
Matias Muchnick, 32 - New York, USA (paese di origine: Cile)
Jonathan Ng, 30 - Singapore
Solveiga Pakštaitė, 28 - Londra, UK (paese di origine: Lithuania)
Abby Rose, 33 - Londra, UK, e Cile
Isaac Sesi, 28 - Kumasi, Ghana

Empowering Educators
Mariana Aleixo, 33 - Rio de Janeiro, Brasile
Cherrie Atilano, 35 - Makati City, Filippine
Josh Gilbert, 29 - Gloucester, Australia
Siddhi Karnani, 30 e Anurag Agarwal, 34 - Siliguri, India
Ievgen Klopotenko, 34 - Kiev, Ucraina
Dieuveil Malonga, 29 - Kigali, Rwanda (paese di origine: Congo)
Maureen Muketha, 25 - Nairobi, Kenya
Edward Mukiibi, 34 - Mukono Town, Uganda
Ted Rosner, 33 e Max Dubiel, 33 - Londra, UK (Paese di origine: rispettivamente UK e Germania)

Entrepreneurial Creatives
Ata Cengiz, 28 - Istanbul, Turchia
Jon Gray, 35 - New York, USA
Sana Javeri Kaori, 27 - Oakland, USA (paese di origine: India)
Adelaide Lala Tam, 27 - Rotterdam, Paesi Bassi (paese di origine: Hong Kong)
Divya Mohan, 29 - Lund, Svezia (paese di origine: India)
Natsuko Shoji, 31 - Tokyo, Giappone
Thiago Vinícius De Paula Da Silva, 32 - San Paolo, Brasile

Science Innovators
Maitane Alonso Monasterio, 20 - Sodupe, Paesi Baschi, Spagna
Leah Bessa, 30 - Cape Town, Sud Africa
Kisum Chan, 22 (paese di origine: Hong Kong) e Lincoln Lee, 23 (paese di origine: Malesia) - Londra, UK - e Zheyi Chia, 22, e Jonathan Ong, 24 - Kuala Lumpur, Malesia
Marc Coloma, 29 - Barcellona, Spagna
Kiara Nirghin, 21 - Stanford, USA (paese di origine: Sud Africa)
Leo Wezelius, 23, Angelo Demeter, 28 e Fredrik Åkerman, 24 - Stoccolma, Svezia (paese di origine: rispettivamente Svezia, Romania e Svezia)

Hospitality Pioneers
Jo Barrett, 32, e Matt Stone, 34 - Melbourne, Australia
Ashtin Berry, 33 - Chicago, USA
Douglas McMaster, 34 - Londra, UK
Diego Prado, 35 - Copenhagen, Danimarca (paese di origine: Cile)
Claudia Albertina Ruiz, 33 - San Cristóbal de las Casas, Messico
Marsia Taha, 32 - La Paz, Bolivia (paese di origine:Bulgaria)
David Zilber, 35 - Copenhagen, Danimarca (paese di origine: Canada)

Trailblazing Activists
Jamie Crummie, 29 e Lucie Basch, 29 - Londra, UK e New York, USA (paese di origine: rispettivamente Londra e Parigi)
Friederike Gaedke, 29 - Berlino, Germania
Bibi La Luz Gonzalez, 33 - Guatemala City, Guatemala
Matt Jozwiak, 33 - New York, USA
Maya Terro, 34 - Beirut, Lebanon (nato in Ucraina)
Hannel Tomlinson, 29 - Kingston, Jamaica

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli