02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
SOTTO L’ALBERO

Il wine & food protagonista dei regali di Natale: 1 italiano su 3 regala cesti enogastronomici

Sotto le Feste vince la tradizione enogastronomica. Ed i sondaggi confermano: il 32% dei regali sono cesti alimentari
CESTO ENOGASTRONOMICO, NATALE, Non Solo Vino
Il wine & food protagonista sotto l’albero di Natale

È il wine & food il protagonista del Natale degli italiani: non libri, né cappellini o sciarpe, sotto l’albero abbondano vini, spumanti e prodotti alimentari tipici. A dirlo, l’analisi Coldiretti e Ixé, che rivela come un italiano su tre sceglie di regalare prodotti enogastronomici, che sono poi anche i meno riciclati, in modo da imbandire le tavole per pranzi e cene in famiglia e tra amici. La tendenza registrata quest’anno è quella di fare regali utili, che privilegia l’enogastronomia, per l’affermarsi di uno stile di vita attento alla riscoperta della tradizione a tavola, che si esprime con la preparazione fai da te di ricette personali per serate speciali o con omaggi per gli amici che ricordano i sapori e i profumi della tradizione del territorio. E la tendenza è registrata anche dal “Quotidiano Nazionale”, che, col sondaggio firmato da Antonio Noto, rivela come l’alimentare rappresenti il 32% degli acquisti, al terzo posto dietro a hi-tech (51%) e abbigliamento (45%).
Molto diffuso l’omaggio dei cesti enogastronomici, e, accanto all’immancabile panettone, si è affermata la ricerca minuziosa di formaggi, salumi, conserve del contadino, paste di grani italiani antichi, carne delle razze nazionali toriche, dalla chianina alla piemontese, e vini autoctoni dietro ai quali si nasconde una storia da raccontare sulla tavole della festa dove sempre più spesso si parla di origine della materia prima, di stagionatura, invecchiamento o recupero di varietà a rischio di estinzione da valorizzare in cucina.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli