02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2024
VINO E FINANZA

Investimenti monstre: Treasury Wine Estates paga 900 milioni di dollari per Daou Vineyards

Il colosso australiano vuol crescere in Usa e nel segmento dei vini di lusso, acquisendo la cantina icona di Paso Robles
AFFARI, CALIFORNIA, DAOU VINEYARDS, PASO ROBLES, TREASURY WINE ESTATES, USA, vino, Mondo
Daou Vineyards, a Paso Robles, in California (ph: Facebook Daou Vineyards)

Se non è l’affare enoico del secolo, poco ci manca. Perchè 900 milioni di dollari sono una cifra enorme. Ma è quanto ha pagato il colosso australiano Treasury Wine Estates, per acquisire Daou Vineyards, cantina icona dei vini di lusso della California, a Paso Robles. Con obiettivi chiari e dichiarati: crescere ancora nel segmento del lusso, consolidare la propria presenza in Usa, e diventare la cantina focalizzata sui vini premium “più ammirata nel mondo”.
“Daou - spiega una nota di Treasury Wine Estates, che già possiede marchi come Wolf Blass, 19 Crimes, Lindeman’s, Frank Family Vineyards, Blossom Hill ed altri - non è solo un marchio; è una leggenda in divenire. Diciassette anni fa, Daou ha aperto la strada alla creazione di Cabernet Sauvignon in stile bordolese che ha portato Paso Robles sulla mappa mondiale della vinificazione. Come Twe, Doau ha l’innovazione intessuta nel suo Dna e una passione incrollabile per creare esperienze indimenticabili attraverso vini eccezionali. Le due aziende condividono un desiderio incrollabile di creare marchi di lusso globali e lasciare un’eredità duratura per le generazioni a venire”. L’operazione dovrebbe concretizzarsi entro la fine del 2023, dopo il via libera atteso dall’antitrust Usa.
“Gli Stati Uniti sono il più grande mercato vinicolo del mondo e siamo oltremodo entusiasti di aggiungere Daou al nostro portafoglio, consolidando la nostra posizione di leader mondiale del vino di lusso: si tratta di un’acquisizione - ha dichiarato Tim Ford, ceo Treasury Wine Estates - che accelera la crescita del nostro portafoglio di vini di lusso a livello globale e apre la strada a nuove esperienze di lusso per i consumatori”.
Georges e Daniel Daou, fondatori Daou, hanno dichiarato: “l’ultima frontiera è sempre stata internazionale, e come parte del portafoglio di Treasury Wine Estates, abbiamo sbloccato il potenziale per essere tra i vini di fascia alta che i consumatori possono gustare a livello globale. Con Treasury Wine Estates abbiamo trovato un partner che non solo capisce il valore del nostro marchio, ma anche l’importanza di garantire un’attenzione costante alla qualità e all’artigianalità mentre ci avviamo verso il nostro futuro”.

Copyright © 2000/2024


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2024

Altri articoli