02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
ACQUISIZIONI

La distribuzione francese di Baron Philippe de Rothschild a Campari per 60 milioni di euro

Con il via libera dell’Antitrust il passaggio è ufficiale: da Château Mouton Rothschild a Pol Roger, un portafoglio da 145 milioni di euro
BARONE PHILIPPE DE ROTHSCHILD DISTRIBUTION, CAMPARI GROUP, Non Solo Vino
Gruppo Campari

Dopo più di un mese di trattative, ed il via libera dell’antitrust, è andata ufficialmente in porto l’acquisizione da parte di Campari del 100% del distributore francese Baron Philippe de Rothschild France Distribution Sas. Per un investimento complessivo di 60 milioni di euro, con la società che cambierà così il proprio nome in Campari France Distribution Sas. Distributore in esclusiva per la Francia, dal 2009, di diversi marchi premium di Campari Group, come Campari, Aperol, Cynar, Appleton Estate rum, Skyy vodka, Glen Grant Scotch, Riccadonna, Grand Marnier, Bulldog gin, in portafoglio Barone Philippe de Rothschild Distribution France porta in dote anche numerosi marchi di vini e liquori di prestigio, tra cui Château Mouton Rothschild, Pol Roger, Champagne Brimoncourt, Familia Torres, Tio Pepe, Zonin, Symington Family Estates, Concha y Toro, Hardy’s, Trivento, Hibiki whisky giapponese, Canadian Club, Auchentoshan, Bowmore e Jim Beam, per un giro d’affari complessivo, nel 2018, di 145 milioni di euro.
“Questa acquisizione rappresenta un passaggio fondamentale nella strategia di lungo termine di Campari Group - aveva commentato all’annuncio dell’accordo, a fine 2019, l’ad di Campari, Bob Kunze-Concewitz - volta al continuo rafforzamento della nostra struttura distributiva globale. La Francia è un mercato strategico ad alto potenziale per il Gruppo, principalmente grazie al business degli aperitivi e ai neoacquisiti brand premium di rhum agricole Trois Rivières e La Mauny. Questa acquisizione rappresenta un’opportunità unica per internalizzare la forza distributiva di Rfd e dunque operare direttamente in Francia, con benefici derivanti dall’aumento della nostra massa critica e dell’accresciuto focus sui brand chiave di proprietà”.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli