02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
MADE IN ITALY

La macelleria italiana tra le migliori al mondo. La Nazionale azzurra è argento ai Mondiali in Usa

La competizione si è disputata in California. Tre le medaglie d’oro: miglior preparato di agnello, di pollo e miglior tecnica nel disosso

Dopo il trionfo estivo a tinte azzurre in varie discipline sportive, c’è un’altra Nazionale, maestra di artigianalità e di tecniche che pescano a piene mani dalla grande tradizione del Belpaese, vincente e in grado di battere i “pesi massimi”. Parliamo della Nazionale Italiana Macellai, che, con un bottino di tre ori e un bronzo, ha conquistato il secondo posto nel medagliere dei Mondiali di Macelleria (edizione n. 8), di scena, nei giorni passati, a Sacramento, in California.
Se i pastai, i pizzaioli e gli chef italiani sono considerati i migliori del globo, anche quando si passa alla carne, protagonista di tanti secondi piatti della infinita tradizione culinaria del Belpaese, dimostriamo che abbiamo poco da imparare dai concorrenti. Al Mondiale meglio ha fatto solo la Germania, mentre nazioni con una fortissima tradizione carnivora come Irlanda, Gran Bretagna e Francia, sono finite dietro. Tredici in tutto i Paesi che hanno partecipato, dove l’Italia ha ottenuto tre medaglie d’oro come “Miglior preparato di agnello”, “ Miglior preparato di pollo” e “Miglior tecnica nel disosso”.
“L’importante risultato ottenuto in questa competizione conferma come l’Italia sia un luogo dove nascono ottimi macellai, artigiani competenti e capaci, in grado di eccellere di fronte a platee e giurie internazionali - spiega Orlando di Mario, macellaio di Sermoneta e presidente della Nazionale Italiana Macellai - sono certo che questo risultato contribuirà a far crescere tutta la categoria a livello nazionale. Ricordo come un macellaio preparato sia una figura importante per tutta la filiera gastronomica. Se un macellaio lavora bene i risultati si vedono trasversalmente: dalla cucina della famiglia a quella del ristorante stellato. Avere un macellaio competente permette, inoltre, un consumo etico e responsabile della carne”.
Una figura, quella del macellaio, sempre più competente e trasversale e che, secondo il Capitano della Nazionale Francesco Camassa, “sta rinascendo a livello mondiale, e l’Italia non è da meno: oggi i butcher italiani affiancano gli chef nella stesura dei menù, hanno competenze per quanto riguarda i vini, hanno esperienze che svariano su tutti i fronti della gastronomia: dall’olio all’aceto balsamico passando per il mondo dei formaggi e della panificazione. Un macellaio moderno è un gastronomo tout court, se così non fosse, in questa durissima competizione con le altre nazioni, non avremmo ottenuto tutte queste medaglie”.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli