02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
ECOMMERCE

L’alimentare va forte online: sono 9 milioni gli italiani che acquistano cibo su internet

I dati Netcomm fotografano un settore da 1,6 miliardi di euro. Che è trainato dal food delivery: il 72% degli ordini sono pasti a domicilio
ECOMMERCE, FOOD DELIVERY, Non Solo Vino
Gli acquisti di beni alimentari vanno forte online

La tecnologia fa parte della nostra vita quotidiana, semplificando la comunicazione, il lavoro, l’intrattenimento, e anche il modo di mangiare e di fare la spesa. Negli ultimi 12 mesi, infatti, secondo i dati Netcomm Focus Food & Tuttofood, un terzo degli eshopper italiani ha comprato online beni alimentari e bevande, e il 72% degli ordini con consegna in un giorno nell’alimentare è rappresentato dal pasto a domicilio. In totale, sono “solo” 9 milioni gli italiani che acquistano cibo online, contro i 19 milioni del Regno Unito, i 18 milioni in Germania, i 13,5 milioni in Francia e i 10 milioni in Spagna, che sommati ai numeri di tutto il mondo raggiungono i 1,5 miliardi di eshopper in tutto il globo, per un valore totale di 58 miliardi di euro, 14,9 miliardi dei quali in Europa, e 1,6 miliardi di euro solo in Italia.
I numeri, quindi, parlano chiaro: in Italia quello del food è il settore più dinamico nel mercato del commercio digitale, che ha registrato la crescita più alta, pari al +42%, rispetto ai diversi comparti, a fronte dell’incremento del totale e-commerce nel 2019 pari a +15% sul 2018. Tuttavia, nonostante la sua dinamicità, il Food & Grocery online ha una incidenza ancora marginale in Italia, pari al 5% sul totale ecommerce business to consumer italiano, che vale 31,6 miliardi di euro. E la maggior parte del “successo” dell’alimentare online è dovuto allo sviluppo deciso del Food Delivery, esploso anche grazie alla crescita della copertura nei centri di medio-grandi dimensioni. In questi anni i player hanno investito per attivare il servizio in nuove città e per aumentare l’offerta disponibile: oggi, infatti, il 93% delle città italiane con popolazione superiore ai 50.000 abitanti è coperto da servizi di consegna a domicilio (era solo il 74% nel 2017) e un abitante su due (47%) può ordinare online piatti pronti (nel 2017 il servizio di Food Delivery era accessibile solo a un terzo della popolazione italiana).

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli