02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
OLIO EXTRAVERGINE

L’Italia domina il Concorso “Sol d’Oro”by Veronafiere (16 delle 18 medaglie arrivano dal Belpaese)

Toscana e Lazio in testa, ad un’azienda sarda la miglior performance complessiva. 10 Paesi partecipanti (premiazioni a Sol & Agrifood ad ottobre)
ITALIA, OLIO, OLIO EVO, PREMI, SOL D'ORO, VERONAFIERE, Non Solo Vino
I migliori nel Concorso “Sol d’Oro” 2021 by Veronafiere

Quattro premi alla Toscana, tre al Lazio, due a Sardegna, Campania e Umbria, una a Puglia, Sicilia e Calabria. È un dominio dell’Italia nel “Sol d’Oro” n. 19, il concorso internazionale degli oli extravergine d’oliva (225 i campioni presenti), promosso da Veronafiere. Il Belpaese conquista 16 delle 18 medaglie previste nelle 6 categorie in gara più il “Sol d’Oro Challenge” 2021, che premia la miglior performance complessiva (se lo è aggiudicato, per il secondo anno consecutivo, Masoni Becciu di Villacidro, in Sardegna). Gli unici Paesi esteri premiati sono la Spagna e la Slovenia, nonostante le partecipazioni anche di Cile, Croazia, Grecia, Portogallo e Tunisia ad un’edizione speciale che ha visto concorrere insieme le produzioni di olio del Mediterraneo e del Sud America, considerata l’impossibilità di organizzare l’edizione Emisfero Sud, a causa della pandemia. La degustazione in anteprima dei migliori oli è di scena nelle giornate degli Evoo Days, il forum di approfondimento della filiera oleicola (5-6 luglio 2021, a Veronafiere). La premiazione, con la consegna dei riconoscimenti, di scena il 17 ottobre, a Sol & Agrifood Special Edition (17-19 ottobre).
“Questo concorso ha sancito la ripresa, assieme ad altri eventi del settore agroalimentare, dell’attività di Veronafiere al termine dell’emergenza sanitaria - osserva Gianni Bruno, direttore dell’area commerciale Wine & Food di Veronafiere - fin dagli anni Novanta siamo impegnati nella promozione dell’olio extra vergine di qualità attraverso Sol d’Oro e altre importanti eventi, come gli Evoo Days, che puntano ad accrescere la cultura di settore con approfondimenti e occasioni di networking. Sono, inoltre, in programma molte iniziative di marketing e promozione in Italia e all’estero, che coinvolgeranno i migliori oli del concorso”.
A distinguere il Sol d’Oro 2021 anche il periodo in cui si è svolta: “quest’anno abbiamo ampliato ulteriormente l’internazionalità della giuria, con degustatori professionisti provenienti oltre che dall’Italia, da Spagna, Giordania, Portogallo, Slovenia, Francia e Grecia - spiega Marino Giorgetti, capo panel Sol d’Oro - anche per consentire il loro arrivo a Verona si è deciso di posticipare il concorso in giugno, al termine dell’emergenza sanitaria, rispetto al tradizionale appuntamento in febbraio. Grazie alle avanzate metodiche di conservazione, tutto ciò non ha influito sulla qualità degli oli presenti”.

Focus: i migliori Sol d’Oro Emisfero Nord-Sud 2021
Categoria Extravergine Fruttato leggero
Palacio de Los Olivos - Olivapalacios S.L., Madrid (Spagna)

Categoria Extravergine Fruttato medio
Cuncordu - Masoni Becciu di Deidda Valentina, Villacidro (Sulcis) Sardegna

Categoria Extravergine Fruttato intenso
Fonte di Foiano Grand Cru - Società agricola Fonte di Foiano, Castagneto Carducci (Livorno) Toscana

Categoria Biologico (ex aequo)
Bio Coratina - Intini, Alberobello (Bari) Puglia
Masoni Becciu - Masoni Becciu di Deidda Valentina, Villacidro (Sulcis) Sardegna

Monovarietale
Villa Magra Grand Cru - Frantoio Franci, Castel del Piano (Grosseto) Toscana

Absolute beginners
Jasa Prestige Cuvée - Arsen Jurincic - Jasa Prestige, Marezige (Slovenia)

Sol d’Oro Challenge 2021
Masoni Becciu di Villacidro (Sardegna)

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli