02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Oltre alla grande ristorazione, è in grande spolvero anche l’arte della pasticceria italiana, e a testimoniarlo arriva “Pasticceri & Pasticcerie” 2018 del Gambero Rosso: tre le nuove “Tre Torte”, che portano il totale da 18 a 21

Sempre più attenta al binomio tra forma e sostanza, con la massima attenzione alla qualità delle materie prime e dei prodotti, non solo dolci - e certificarlo arriva un premio apposito, quello per la miglior pasticceria salata, assegnato alla meneghina “Martesana” - ma anche al “contenitore” in senso lato, ovvero il locale vero e proprio, senza dimenticare la valorizzazione del territorio e la riscoperta dei classici sotto nuove vesti. Ecco, in sintesi, lo stato dell’arte della pasticceria italiana, secondo il Gambero Rosso, che, con la sua guida “Pasticceri & Pasticcerie” 2018 raccoglie oltre 560 locali tra i migliori di tutta Italia.
Salgono da 18 a 21 i locali a cui viene assegnato il massimo riconoscimento della guida, le rinomate “Tre Torte”, con l’arrivo di “Sciampagna” di Carmelo Sciampagna, a Marineo (Palermo), dell’“Antico Caffè Spinnato” di Maurizio Santin, a Palermo, e del “Belle Hélène” di Tarquinia di Francesca Castignani, prima donna ad entrare nell’empireo dolce delle “Tre Torte”.
Miglior emergente, invece, è Marcello Rapisardi, che dopo essersi “fatto le ossa” in scuole senz’altro prestigiose (Moreno Cedroni, Heston Blumenthal, Hernst Knam, Andrea Berton e Claudio Sadler) si è fatto decisamente notare con la sua “Pasticceria & Dessert”, a Milano, e il premio per la Miglior Comunicazione Digitale è stato assegnato alla “Pasticceria Marisa” di San Giorgio delle Pertiche (Padova), mentre la corona di Novità dell’Anno è andata ad Antonino Cannavacciuolo con la sua “Cannavacciuolo Bakery” di Novara.

Focus - L’elenco completo delle “Tre Torte 2018”
95 punti
“Pasticceria Veneto” - Brescia
94 punti
“Dalmasso” - Avigliana (Torino)
93 punti
“Biasetto” - Padova
“Maison Manilia” - Montesano sulla Marcellana (Salerno)
92 punti
“Besuschio” - Abbiategrasso (Milano)
“Gino Fabbri Pasticcere” - Bologna
“Pasquale Marigliano” - Nola (Napoli)
“Pasticceria Agricola Cilentana Pietro Macellaro” - Piaggine (Salerno)
91 punti
“Acherer” - Brunico (Bolzano)
“Nuovo Mondo” - Prato
90 punti
“Belle Hélène” - Tarquinia (Viterbo)
“Bompiani” - Roma
“Cortinovis” - Ranica (Bergamo)
“Cristalli di Zucchero” - Roma
“Dolce Reale” - Montichiari (Brescia)
“Ernst K Knam” - Milano
“Rinaldini” - Rimini
“Sal De Riso Costa d’Amalfi” - Minori (Salerno)
“Sciampagna” - Marineo (Palermo)
“Caffè Sicilia” - Noto (Siracusa)
“Antico Caffè Spinnato” - Palermo

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli