02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
AGRITURISMO SU INTERNET

Patto tra il Ministero delle Politiche Agricole e Google per promuovere gli agriturismi italiani

Il protocollo d’intesa darà maggiore visibilità sul web a circa 21.000 agriturismi del Belpaese
AGRITURISMO, GIAN MARCO CENTINAIO, GOOGLE, Non Solo Vino
Il protocollo d’intesa firmato dal Ministro Centinaio con Google

Valorizzare il comparto agrituristico nazionale e tutelare e potenziare le sue risorse su ciascun territorio tramite la tecnologia. È questo l’obiettivo del protocollo d’intesa firmato dal Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo (Mipaaft) e Google, per dare maggiore visibilità sul web a circa 21.000 agriturismi del Belpaese.
Google metterà a disposizione Google My Business, uno strumento attraverso il quale gli agriturismi italiani potranno gestire una pagina gratuita in cui creare una scheda personalizzata con testi e foto, rispondere alle recensioni degli utenti e avere un riscontro immediato sull’interesse verso la struttura, con un effetto positivo in termini di promozione online.
L’attività rappresenta un vantaggio anche per i cittadini-utenti, perché renderà più facile individuare da qualunque dispositivo le strutture d’interesse, e quindi l’organizzazione del viaggio. Inoltre, per valorizzare il turismo estero verso l’Italia, le informazioni saranno automaticamente disponibili nella lingua preferenziale dell’utente straniero.
“Ormai è innegabile che su Internet bisogna essere presenti - spiega il Ministro Gian Marco Centinaio - la digitalizzazione rappresenta una grande opportunità per i nostri agriturismi. Con questo protocollo diamo loro la possibilità di allargare il proprio bacino di domanda, conquistare nuove fette di mercato e abbattere le distanze. Sia chiaro: è un punto di partenza, non di arrivo. Possiamo fare molto, estendendo magari questo progetto dal turismo alle aziende agricole in generale. Fondamentale sarà poi raccogliere e studiare i dati che avremo a disposizione. Chi viaggia? In che periodo? Cosa chiede? Da qui dobbiamo partire per programmare, destagionalizzare e valorizzare tutti i territori, non solo le grandi città turistiche che ormai sono sature”.
“L’Italia deve ancora cogliere appieno il proprio potenziale digitale - sostiene Giorgia Abeltino, public policy Director di Google per la Francia, l’Italia, la Grecia e Malta - e questo è vero in particolare nei settori dell’agroalimentare e del turismo. Grazie a questa innovativa collaborazione siamo felici di fornire agli agriturismi italiani un nuovo strumento per farsi conoscere nel mondo, direttamente. Vogliamo continuare a lavorare con le istituzioni per promuovere l’Italia nel mondo. Dalla valorizzazione online del Made in Italy e del nostro patrimonio culturale possono nascere grandi opportunità di sviluppo e lavoro”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli