02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
PREMI INTERNAZIONALI

“Premio America 2022”: Massimo Bottura e Francesca Bardelli Nonino tra i vincitori

Edizione n. 12 del riconoscimento di “Fondazione Italia Usa” per coloro che si distinguono “per il loro operato a favore dell’amicizia transatlantica”
FRANCESCA NONINO, ITALIA, MADE IN ITALY, MAssimo Bottura, PREMIO AMERICA, USA, Non Solo Vino
“Premio America 2022”: Bottura e Francesca Nonino tra i vincitori

L’arte della cucina e quella del buon bere sono icone di uno dei legami storici tra Italia e Stati Uniti. Rappresentati anche nel “Premio America” n. 12, ideato dalla Fondazione Italia Usa, nato per riconoscere e stimolare iniziative ed opere volte a favorire i rapporti tra Europa e Stati Uniti d’America premiando alte personalità che si siano distinte per il loro operato ed abbiano raggiunto importanti risultati a favore dell’amicizia transatlantica. E non a caso, tra i premiati di quest’ultima edizione, alla Camera dei Deputati, c’erano anche Massimo Bottura, chef italiano tre stelle Michelin, con la sua Osteria Francescana di Modena, ed amatissimo anche in Usa, e Francesca Bardelli Nonino, “l’influencer della Grappa”, e rappresentate della sesta generazione della famiglia Nonino, che, con la storia distilleria di Ronchi di Percoto, guidata dall’inossidabile Giannola Nonino, con le figlie Antonella, Cristina, Elisabetta, ha cambiato la storia della grappa italiana, inventando le monovitigno e dando una spinta decisiva sul fronte della qualità. Con loro, premiate anche personalità di primo piano come la scienziata Ilaria Capua, l’astronauta Umberto Guidoni, il senior vice president di Apple Luca Maestri, il compositore premio Oscar Nicola Piovani, il già presidente della Banca Centrale Europea Jean-Claude Trichet, il Sottosegretario di Stato allo Sport Valentina Vezzali, il direttore Ansa Luigi Contu, la showgirl Melissa Satta, la stilista Veronica Etro ed Alessandro Minuto Rizzo, già deputy secretary general Nato.
“Questo Premio - ha detto, dal canto suo, Francesca Nonino, l’influencer della Grappa - rappresenta il lavoro di tutta la mia famiglia; mia nonna Giannola è stata la prima del settore ad andare oltreoceano senza parlare una parola di inglese ma armata del linguaggio della passione, spiegando agli americani cosa fosse la Grappa e come, con la distillazione artigianale di vinaccia di un solo vitigno distillata freschissima, ha rivoluzionato questo prodotto trasformandolo da un distillato considerato povero a quello che oggi rappresenta l’eccellenza del Made in Italy nel mondo. Come l’eredità più bella, questa passione, questo amore per il lavoro sono stati tramandati di generazione in generazione arrivando anche a me, la sesta, così che ho potuto continuare questo straordinario racconto negli Stati Uniti e con la Grappa raccontare i nostri 125 anni di arte della distillazione artigianale, la storia della nostra Italia, la bellezza, la cultura del nostro Paese.”

Copyright © 2000/2023


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2023

Altri articoli