02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
IEI APPROVED PRODUCT

Resa sensoriale e garanzia per il consumatore: nasce la tazza ideale per caffè e cappuccino

L’Istituto Espresso Italiano (Iei) ha approvato con il proprio marchio di garanzia tre nuovi modelli realizzati da Club House
CAFFE', ISTITUTO ESPRESSO ITALIANO, TAZZINE, Non Solo Vino
Resa sensoriale e garanzia per il consumatore: nasce la tazza ideale per caffè e cappuccino

Maggiore resa sensoriale, garanzia per il consumatore e anche per chi realizza l’espresso o il cappuccino: l’Iei, l’Istituto Espresso Italiano, ha approvato alcuni modelli di tazze realizzati da Club House, azienda che produce più di 7 milioni di prodotti in porcellana all’anno, oltre il 50% dei quali destinati al mercato estero. Si tratta di tre linee di tazze, Viola, Gardenia e la nuova Maniko, risultate omologate al termine delle prove sensoriali condotte secondo il protocollo Iei Approved Product. I test hanno dimostrato che le tazze in questione garantiscono la resa sensoriale dell’espresso e del cappuccino italiani così come determinata dalla certificazione.
“La tazza per espresso è uno strumento indispensabile per esaltare la qualità del caffè, così come lo è quella per il cappuccino in relazione a questa bevanda - ha dichiarato Luigi Morello, presidente Iei (Istituto Espresso Italiano) - riteniamo di avere finalmente integrato la tazza nella nostra filiera perché per la prima volta siamo stati in grado di dimostrarne scientificamente l’impatto sulla qualità e siamo ora garanti della resa sensoriale dei modelli che sono stati approvati”. “La certificazione - spiega Carlo Barbi, Ceo di Club House - attesta quanto sia importante per ottenere un livello di eccellenza della bevanda, sia essa espresso o cappuccino, l’utilizzo della porcellana unitamente a un design appropriato, con spessori, dimensioni, capacità e forma interna accuratamente studiati”.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli