02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
LA TAVOLA DELLE FESTE

Se non sarà un Natale nella Food Valley, la Food Valley arriverà a casa nelle feste con le sue bontà

Parma, Piacenza e Reggio Emilia si uniscono nel delivery per colmare le distanze dai food-lovers e portare in tavola la tradizione made in Italy

Se non potrà essere un Natale nella Food Valley, la Food Valley arriverà direttamente a casa in tempo per le feste con un cesto - natalizio, of course - pieno delle sue bontà. Per colmare le distanze dai food-lovers e portare in tavola la tradizione, Parma, Piacenza e Reggio Emilia si uniscono, e grazie alla rete Emilia Food & Wine Experience, pensata per integrare l’offerta enogastronomica dei loro territori, e a Visit Emilia, spediscono o consegnano a domicilio tutte assieme le loro eccellenze wine & food. Dal Parmigiano Reggiano Dop al Prosciutto di Parma Dop, dal Culatello di Zibello Dop all’Aceto Balsamico Tradizionale Dop di Reggio Emilia, dal Grana Padano Dop ai Salumi Dop piacentini, fino al Lambrusco, e molte altre specialità, simbolo di convivialità all’italiana e immancabili nella tavola delle feste di tutto il Belpaese.
Il viaggio dei desideri dalla Food Valley vestita a festa alle tavole delle feste, parte dal territorio di Parma, con prodotti come il Parmigiano Reggiano Dop e il celebre Prosciutto, “re” dei salumi la cui corte vanta specialità come il Culatello di Zibello Dop, il Lardo alto del Po di Suino Nero e il salame Mariola, ma anche vini, confetture, oli, mostarde, liquori, pasta, sottoli, miele, dolci, panettoni e aceto balsamico (di realtà come l’Antica Corte Pallavicina, il Prosciuttificio Cav. Alberto Ilari, l’Antica Grancia Benedettina, la Rocca di Valle di Castrignano e Monte delle Vigne).
Per regalarsi e regalare un’esperienza nell’Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia deve necessariamente rivolgere lo sguardo verso Reggio Emilia, territorio d’elezione anche per dolci e i prodotti alla castagna come tartufi, torroncini, panettone, Pan di Natale, pasta, biscotti alla castagna, birra e liquori, e, ancora di cotechini, salami, sughi e biscotti a base di grani antichi (di aziende come la Cantina & Acetaia Venturini Baldini e l’Acetaia San Giacomo).
Nel territorio di Piacenza, Natale non è Natale senza i dolci tipici dell’Alta Val Trebbia, torroni, pandolci e panettoni di montagna d’autore, ma anche il Grana Padano Dop e il Cacio del Po, la pasta fresca ed i Salumi Dop piacentini e, nei calici, Malvasia, Ortrugo e Gutturnio (tra le aziende, l’Antico Mulino di Ottone, Casabella, Pusterla e l’Industria Casearia Serafini).

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli