02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
AGENDA

Simposio “Act for Change”: le sfide all’orizzonte del 2030 ed il ruolo del vino

Appuntamento il 20 e 21 giugno, alla Cité du Vin, nella cornice della “Bordeaux Wine Week” con esperti e professionisti di tutto il mondo
ACT FOR CHANGE, Bordeaux, BORDEAUX WINE WEEK, CITE DU VIN, COP26, FUTURO, ONU, Mondo
La Cité du Vin di Bordeaux

Le sfide all’orizzonte del 2030 ed il ruolo del vino e degli spirits nel raggiungimento degli obiettivi fissati dall’Agenda Onu e della COP26 al centro del simposio “Act for Change”, di scena il 20 e 21 giugno alla Cité du Vin, nella cornice della Bordeaux Wine Week: una serie di dibattiti, organizzati di Vinexposium (tra i partner il Ministero degli Affari Esteri e la Cooperazione Internazionale e Ita - Italian Trade Agency), per analizzare e cercare di comprendere il futuro del settore e quindi per riflettere e confrontarsi su possibili soluzioni durature, con esperti e professionisti di tutto il mondo che si ritroveranno per comprendere e apprendere le grandi evoluzioni che ci aspettano e gli impatti che queste avranno sulla produzione, sul consumo e sulla distribuzione di vini e alcolici nel 2030.

Il 20 giugno sarà dedicato alla decodifica dei grandi cambiamenti futuri e si soffermerà sulle principali evoluzioni che si imporranno nei prossimi anni, a partire da “Qual è il futuro dei grandi vini ?”, uno scambio tra Olivier Bernard di Domaine de Chevalier e Xavier Rousset, fondatore di “Trade”. Quindi, la tavola rotonda “L’evoluzione delle abitudini di consumo : quali profili organolettici sedurranno i consumatori nel 2030?”, moderata da Jane Anson, ed a seguire “L’evoluzione delle abitudini di consumo : che tipologia di packaging affascinerà i consumatori del 2030?”. Ancora più interessante “Viticoltura e cambiamento climatico: quali le conseguenze?”, con il contributo di ricercatori come Nathalie Ollat, dottoressa in scienze agronomiche, ingegnere di ricerca Inrae e direttrice dell’Umr (Unité mixte de recherche) “Ecophysiologie et Génomique Fonctionnelle de la Vigne”. Chiude la giornata di lavori “La digitalizzazione, i vini e gli spirits”.

Il 21 giugno, alla luce delle conclusioni del giorno precedente, il Simposio “Act for Change” affronterà il ruolo dell’innovazione nella trasformazione delle pratiche vitivinicole e la rivoluzione della distribuzione nel mondo di domani. Gli sconvolgimenti cui è sottoposto il mondo, con ricadute in termini di costi alla produzione e alla vendita saranno al centro di “La geopolitica, il vino e gli spirits”. “L’agroecologia in materie di produzione : quali innovazioni ci aspettano in futuro?” risponde invece al altre domande, dai cambiamenti responsabili che si possono integrare nella viticoltura di domani a come aiutare i produttori a identificare le buone pratiche. E ancora, “Globalizzazione, e-commerce, rincaro e decarbonizzazione della product chain, trasparenza dei prezzi su internet, informazione sovrabbondante ai consumatori”, e “Il futuro che attende vini e spirits all’orizzonte del 2030” e “Il futuro che attende vini e spirits all’orizzonte del 2030”, uno scambio di esperienze volto a una riflessione sul futuro che il settore si deve costruire alla luce dei cambiamenti in atto.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli