02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
LA STORIA

Sostenibilità e prodotti autoctoni: il futuro de “Il Borro”, tenuta di Ferruccio Ferragamo

Biologico, etico, naturale le parole d’ordine dell’azienda agricola e vitivinicola: progetto-simbolo l’Orto, con sole eccellenze del territorio

Nonostante il periodo di forte incertezza e difficoltà che il mondo sta vivendo, la natura non si ferma e con essa tantissime aziende agricole e vitivinicole in tutta Italia: “Il Borro”, tenuta vitivinicola di Ferruccio Ferragamo (presidente della Ferragamo, uno dei brand della moda italiana più famosi ed importanti del mondo), interamente biologica dal 2015, nel cuore della Valdarno, per il futuro punta nella direzione della sostenibilità ambientale, dalla produzione enoica a quella agricola, all’ospitalità, e continua ad investire in progetti in questo senso.
Tra i più importanti, quello de “L’Orto del Borro”, seguito da Vittoria, figlia di Ferruccio Ferragamo, a capo del brand, che continua la sua espansione produttiva, che va dagli ortaggi ai grani antichi e farro, dalla frutta fino alla produzione di conserve e composte, e che presto si espanderà con i frutteti autoctoni. Con la volontà di ottenere prodotti caratteristici del territorio, e la voglia di riscoperta dei sapori freschi e genuini offerti dalla terra, Il Borro vuole anche rendere omaggio alla cucina toscana, con la creazione di “cassette bio”, consegnate a domicilio, che contengono alcune delle eccellenze simbolo del territorio, dalle uova alla verdura, dall’olio al miele, con tanto di ricette e suggerimenti della cucina de “Il Borro”, da replicare facilmente a casa.

“Il messaggio che la Terra ci sta inviando da tempo, oggi più che mai, è evidente: è necessario - spiega Vittoria Ferragamo - un cambiamento del nostro modo di vivere e di interagire con la natura. Dobbiamo tutti rallentare, lasciandoci alle spalle la frenesia che scandisce le nostre vite, riducendo le pressioni esercitate sui sistemi naturali, che rischiano un collasso irreversibile. È fondamentale ristabilire un equilibrio con la Natura e il Pianeta di cui siamo parte integrante, rispettandone ritmi e necessità. Solo così potremo tornare a prenderci davvero cura di noi stessi, a partire dalla nostra alimentazione”.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli