02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
CIBUS

Sostenibilità, “ready to cook”, salute e innovazione: i trend dei nuovi prodotti alimentari

Tipicità e tradizione, ma anche contaminazioni e innovazione, meno grassi e sale, e non solo: i produttori incontrano le richieste dei consumatori
ALIMENTARE, Cibus, FOOD, FUTURO, INNOVAZIONE, TREND, Non Solo Vino
Sostenibilità, “ready to cook”, salute: i trend dei nuovi prodotti alimentari

La vera innovazione parte sempre dalla tradizione. E tanti nuovi prodotti alimentari pronti a essere lanciati sul mercato, sono, infatti, elaborazioni creative sulla base dell’antica storia del saper fare dell’alimentare italiano. Sono prodotti che, rispondendo alla domanda dei consumatori, si focalizzano negli ambiti dei prodotti salutistici, della ricerca del gusto anche attraverso nuovi mix di ingredienti, della tradizione dei prodotti tipici locali, dei packaging ecosostenibili, del benessere animale: olii di oliva spremuti a freddo, salumi con meno grassi e sale, pesto realizzato a freddo, formaggi senza lattosio, hamburger vegetali, e tanto “ready to cook” (tutti in mostra a Cibus, a Parma, dal 3 al 6 maggio). In generale, rimane forte l’attenzione delle industrie alimentari a salute e benessere, come pure alla domanda di prodotti biologici e vegani, seguendo l’onda lunga dell’emergenza pandemica.
Qualche esempio: le maltagliatelle di lenticchie rosse e riso integrale; le polpettine di fave e piselli bio, cotte al forno; gli snack di legumi tostati, senza conservanti; la merenda con frullato di frutta fresca e gallette di riso ricoperte di cioccolato; il salame senza conservanti, a lunga stagionatura; le cotolette vegetali di pollo; il prosciutto di Parma da suini nutriti con semi oleosi ricchi di Omega 3; la pasta senza glutine a base di riso integrale e alga Spirulina; i filetti di alici con il 25% di sale in meno, confezionate in olio di semi biologico. La ricerca del gusto, ovviamente, rimane un imperativo assoluto, basti pensare al guanciale di vitello brasato al barolo, cotto sottovuoto, alle praline al cioccolato con anima di formaggio erborinato, cioè con muffe, al prosciutto cotto al tartufo nero; agli scrigni con gorgonzola e cioccolato rosa per i ripieni, alla glassa al Marsala per piatti dolci e salati, alla tradizionale salsa verde arricchita con prezzemolo, coriandolo, peperoncino e succo di limone, al pesto di agrumi con arance e mandorle, condimento per primi piatti e secondi di pesce, a i friarelli saltati in vaschette. Le confezioni sono sempre più spesso ecostenibili e compostabili: gli incarti del cioccolato bio a base di amido di mais compostabile; il pane in cassetta con il 58% in meno di plastica, confezionato senza vaschetta, con laccio apri e chiudi; salse per aperitivi con -40% della plastica e -65% di cartone e imballi. Ed ancora: gli gnocchi surgelati, integrali grano antico Senatore Cappelli, cottura in 2 minuti; l’Olio Dop Umbria non filtrato; il filetto di salmone da allevamenti con 2,5% di salmoni su 97,5% d’acqua; i succhi di frutta in capsule compatibili. Tra attenzione alla salute, ai prezzi, al tempo e all’ambiente.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli