02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
CONSUMI

Spesa alimentare, -10% nel 2020 per il crollo della ristorazione. E il lockdown fa paura

Analisi Coldiretti su dati Ismea: taglio della spesa a tavola di 24 miliardi, valori tornati indietro di 10 anni
ALIMENTARE, Coldiretti, COVID, ISMEA, LOCKDOWN, SPESA, Non Solo Vino
Il Covid pesa sulla spesa alimentare, e cresce la paura per un nuovo lockdown

La possibilità di un nuovo lockdown è destinata ad avere effetti disastrosi sul piano economico ed occupazionale, effetti che colpiscono anche la spesa alimentare che fa segnare un -10% nel 2020 per effetto del crollo del canale della ristorazione, non compensato dal leggero aumento della spesa domestica. Lo rivela un’analisi della Coldiretti sulla base di dati Ismea, dalla quale si evidenzia un taglio complessivo della spesa a tavola di ben 24 miliardi nel 2020 per effetto dell’emergenza Coronavirus.

La spesa per mangiare degli italiani, spiega la Coldiretti, è tornata indietro di dieci anni su valori del 2010 ed a pesare è stata la chiusura durante il lockdown del settore Horeca, per il quale rimane una situazione di sofferenza per le difficoltà economiche, lo smart working, la diffidenza dei consumatori e le difficoltà del turismo, soprattutto straniero, che rappresenta una fetta importante della clientela.


Intanto, dopo mesi di crescente fiducia, aumenta la paura degli italiani per l’emergenza Covid e per un possibile nuovo lockdown, con l’85% dei cittadini che si dichiara preoccupato o molto preoccupato (indagine Coldiretti-Ixè). Una situazione dovuta anche al fatto che quasi la metà degli italiani (43%) è stata colpita direttamente o conosce qualcuno che ha contratto il virus.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli