02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
IL 5 OTTOBRE I VINCITORI

“The World’s 50 Best Restaurants”: aspettando il n. 1, ecco Uliassi e St. Hubertus in Top 100

Svelate le posizioni dalla 51 alla 100 della classifica più attesa dell'alta ristorazione mondiale, che torna dopo lo stop del 2020

Così come negli ultimi anni ne hanno celebrato la crescita e accresciuto la notorietà, anche grazie ad un’attenzione mediatica cresciuta a dismisura, le guide e le classifiche dedicate alla ristorazione ne stanno raccontando, in qualche modo, la ripartenza dopo la fase più dura della pandemia, che lentamente il mondo sta cercando di superare. E, tra queste, la più attesa è la “The World’s 50 Best Restaurants”, che, in attesa di svelare le primi posizione dell’edizione 2021 (il 5 ottobre da Anversa, nelle Fiandre), dopo lo stop del 2020, oggi ha rivelato la prima parte della classifica, dalla posizione 51 alla n. 100.
Con l’Italia che brilla grazie a due tristellati, ovvero l’Uliassi di Mauro Uliassi a Senigallia, al n. 52, ed il St. Hubertus dell’Hotel Rosa Alpina di San Cassiano, che sale al n. 54, con un balzo di ben 62 posizioni sull’edizione 2019, quando la lista completa era estesa a 120 locali. Ed a rappresentare la cucina italiana c’è anche Il Ristorante Luca Fantin di Tokyo, al n. 73.
13 in tutto le new entry, da 9 Paesi, dal Belgio alla Thailandia, con una prima parte di classifica che conta locali da 22 Paesi del mondo, da tutti i continenti.
Ora, dunque, non resta che attendere di conoscere il top della classifica selezionata da 1.000 esperti internazionali (e certificata nella sua indipendenza da Deloitte, spiega una nota), compreso il n. 1 assoluto che entrerà a far parte del ristretto club del “Best of The Best”, di cui fanno parte templi dell’alta cucina mondiale come The Fat Duck, El Bulli, El Celler de Can Roca, The French Laundry, Eleven Madison Park ed il Noma di Copenaghen, oltre, ovviamente, all’Osteria Francescana di Massimo Bottura, n. 1 nel 2018 e conduttore d’eccezione del live stream dal red carpet che precederà la cerimonia di premiazione, dove si riuniranno i nomi più importanti della grande cucina di tutto il mondo.

“The World’s 50 Best Restaurants”: aspettando il n. 1, ecco Uliassi e St. Hubertus in Top 100 ...
51 - Nihonryori RyuGin - Tokyo - Giappone
52 - Uliassi - Senigallia - Italia
53 - Nerua - Bilbao - Spagna
54 - St. - Hubertus - San - Cassiano - Italia
55 - Chef’s Table at Brooklyn Fare - New - York - Usa
56 - Sud 777 - Mexico City - Mexico
57 - Brae - Birregurra - Australia
58 - Alchemist - Copenhagen - Danimarca
59 - Schloss Schauenstein - Fürstenau - Svizzera
60 - Mikla - Istanbul - Turchia
61 - D.O.M. - São Paulo - Brasile
62 - Mingles - Seoul - Corea del Sud
63 - Sorn - Bangkok - Tailandia
64 - Core by Clare Smyth - London - Uk
65 - Dinner by Heston Blumenthal - London - Uk
66 - The Jane - Antwerp - Belgio
67 - Oteque - Rio de Janeiro - Brasile
68 - Alcalde - Guadalajara - Messico
69 - De Librije - Zwolle - Olanda
70 - Alinea - Chicago - Usa
71 - Vea - Hong Kong - Cina
72 - Le Du - Bangkok - Tailandia
73 - Il Ristorante Luca Fantin - Tokyo - Giappone
74 - Quique Dacosta - Denia - Spagna
75 - Sazenka - Tokyo - Giappone
76 - La Cime - Osaka - Giappone
77 - Willem Hiele - Koksijde - Belgium
78 - Brat - Londra - Uk
79 - Aponiente - El Puerto de Santa María - Spagna
80 - El Chato - Bogotá - Colombia
81 - La Colombe - Cape - Town - Sudafrica
82 - Indian Accent - New - Delhi - India
83 - Epicure - Paris - Francia
84 - Le - Clarence - Paris - Francia
85 - Lasai - Rio de Janeiro - Brasile
86 - Restaurant David Toutain - Paris - Francia
87 - Ikoyi - Londra - Uk
88 - Belon - Hong Kong - Cina
89 - Amass - Copenhagen - Danimarca
90 - Mil - Cusco - Perù
91 - La Grenouillère - La Madelaine-sous-Montreuil - Francia
92 - Fyn - Cape - Town - Sudafrica
93 - Gaa - Bangkok - Tailandia
94 - Arzak - San - Sebastian - Spagna
95 - Kjolle - Lima - Perù
96 - Astrid y Gastón - Lima - Perù
97 - Attica - Melbourne - Australia
98 - Alo - Toronto - Canada
99 - L’Effervescence - Tokyo - Giappone
100 - Amber - Hong Kong - Cina

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli