02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
LA CURIOSITÀ

Uova, zucchero, mascarpone, savoiardi, caffè e cacao: a Treviso la “Tiramisù World Cup” 2022

Il più famoso dolce italiano protagonista di una sfida golosa che ha premiato le migliori ricette originale e creativa

Il miglior tiramisù d’Italia, nella versione originale - rigorosamente a base di uova, zucchero, mascarpone, savoiardi, caffè e cacao - e in quella creativa: lo hanno incoronato i giudici della “Tiramisù World Cup“ 2022, andata in scena, a Treviso, nei giorni scorsi, per celebrare uno dei dolci italiani più amati nel mondo. Giuseppe Salvador di Martellago (Venezia) ha vinto per la versione originale del celebre dessert italiano, mentre la giovane Marina Summa, studentessa diciottenne di Cerano (Novara), ha trionfato nella categoria creativa con una ricetta fatta di cialde di cannolo siciliano, scorza d’arancia candita e pistacchi. Secondo posto per Silvia Vian con la sua sciroppo di menta, pasta di pistacchio, After Eight; a lei anche il premio della storica rivista “La Cucina Italiana”, consegnato dalla giornalista Laura Forti. Terza piazza per Francesca Gaiotto di Treviso con un Tiramisù creato con gorgonzola, noci e fichi. I vincitori vedranno ora le loro ricette pubblicate sulla rivista “La Cucina Italiana” (Novembre 2022). “Il tiramisù è una delle ricette che meglio rappresenta la nostra Italia nel mondo e la “Tiramisù World Cup“ ne riassume i valori e le potenzialità. Andiamo così ad aggiungere un altro tassello al progetto di candidatura della cucina italiana di casa come Patrimonio dell’Umanità Unesco, promosso dalla nostra testata dal 2020”, ha affermato Maddalena Fossati, direttore de “La Cucina Italiana”. Nella Loggia dei Cavalieri di Treviso, dove era possibile assaggiare i tiramisù dei campioni delle passate edizioni, sono state vendute più di 10.000 porzioni del popolare dolce.

Copyright © 2000/2023


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2023

Altri articoli