02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
TEMPO DI CLASSIFICHE

Vini in lattina e bag-in-box ai vertici della “Top 100 Best Buys of 2019” by “Wine Enthusiast”

La classifica del magazine Usa fotografa il cambiamento nello stile di consumo. 10 le etichette italiane selezionate
ITALIA, TOP 100 BEST BUYS, vino, WINE ENTHUSIAST, Mondo
Marina Cvetic e Miriam Lee Masciarelli, alla guida di Masciarelli

É già tempo di classifiche di fine anno per le grandi riviste internazionali del vino, e ad aprire le danze, come sempre, è “Wine Enthusiast”, con la sua “Top 100 Best Buys of 2019”, dedicata ai migliori vini per rapporto qualità prezzo degustati dallo staff delle rivista americana (la cui italian editor è Kerin O’Keefe).
Da cui emerge chiaro il trend che vede i packaging alternativi alla classica bottiglia di vetro affermarsi sempre di più nel consumo americano, a partire dal vino in lattina, tanto che se alla posizione n. 1 della classifica c’è il Founders’ Estate Pinot Noir 2017 di Beringer, al n. 2 c’è il Dark Horse NV Brut Bubbles, spumante californiano distribuito in lattina, mentre nella top 10, al n. 7, c’è anche lo Chardonnay 2017 di Black Box, tra i marchi di maggior successo del vino in bag-in-box.
Venendo all’Italia, invece, 10 sono le etichette del Belpaese in classifica: il Rosso Silenzio Isola dei Nuraghi 2017 di Pala al n. 17, l’Ondarosa Organic Rosato 2018 di Masseria Amastuola al n. 27, Il Bianco La Segreta (Doc Sicilia) di Planeta al n. 58, il Primitivo Orion 2017 di Masseria Li Veli al n. 75, il Trebbiano d’Abruzzo 2018 di Masciarelli al n. 77, il Lambrusco di Modena Brut Piazza Grande della Cantina di Carpi al n. 81, il Chianti 2017 di Folonari alla posizione n. 84, il Rèmole 2017 di Marchesi de’ Frescobaldi al n. 90, il Pinot Grigio 2018 di Mezzacorona al n. 93 ed il Montepulciano d’Abruzzo 2018 di Fantini al n. 96.
Classifica a trazione “made in Usa”, con 29 etichette americane, davanti alla Francia con 12 e all’Italia, come detto, con 10, in una lista che, tra gli altri, vede presenti anche la Georgia ed Israele con 2 vini a testa, e ancora Bulgaria, Grecia e India, con uno.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli