02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
“TRUST YOUR TASTE”

A dicembre spopolano salumi, zampone e cotechino: ma quanto li conosciamo in realtà?

In 20 anni la carne suina ha ridotto di un terzo il contenuto di grassi. Un progetto europeo punta a valorizzare buone pratiche e nuove ricette
CHOOSE EUROPEAN QUALITY, COMMISSIONE EUROPEA, NATALE, SALAMI, SALUMI, Non Solo Vino
Le mille forme del salame

Dicembre è senza dubbio il mese dei salumi e della carne di maiale, con zampone e cotechino veri e propri must delle feste di fine anno. Prodotti da tempo protagonisti delle nostre tavole, che però conosciamo ancora poco. Lo zampone, per esempio, è meno calorico di una pizza Margherita, mentre centro grammi di cotechino hanno meno calorie di un piatto di pasta all’uovo e la metà dei grassi dell’equivalente di patatine in busta, che tutti consumiamo durante l’aperitivo senza nemmeno pensarci. Nell’arco di vent’anni - secondo uno studio promosso da Assica, l’associazione industriali delle carni e dei salumi - la carne suina ha compiuto progressi sotto il profilo qualitativo e nutrizionale, adeguandosi alle esigenze dei moderni stili di vita e riducendo di circa un terzo il contenuto di grassi.
Una nuova consapevolezza, il potenziale gastronomico e la curiosità nello scoprire nuove ricette - dagli abbinamenti con il pesce (rombo e prosciutto crudo) a quelli con la frutta (arista e albicocche), alle innumerevoli modalità di arricchire pasta e risotti - sono gli obiettivi di “Trust Your Taste, Choose European Quality”, progetto nato in Italia e in Belgio, di durata triennale e co-finanziato dalla Commissione Europea, che promuove la cultura produttiva della carne suina e dei salumi, valorizzando gli alti standard europei e la grande tradizione storica che contraddistingue questo comparto.
Sul sito www.trustyourtaste.eu sono già disponibili delle video-ricette con consigli e suggerimenti per una cucina a spreco zero, perché, si sa, “del maiale non si butta via niente”.
Un modo per recuperare gli avanzi dei cenoni a base di zampone e cotechino e trasformarli in sfiziosi mousse, hamburger, o come ingrediente principale di ripieni e ragù, o per provare a stupire parenti e amici cucinandoli in modi insoliti.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli