02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
PREMI INTERNAZIONALI

A Giannola Nonino la “Medaglia Walter Scheel 2018 per la Cultura del piacere e lo Stile di vita”

Un riconoscimento all’attenzione verso la cultura europea, nello spirito dell’opera di unificazione dell’Europa
GIANNOLA NONINO, NONINO, Non Solo Vino
La Medaglia Walter Scheel a Giannola Nonino, signora della grappa

Un riconoscimento all’attenzione verso la cultura del gusto europeo, a chi ha saputo fornire un contributo straordinario nel senso di “restare uniti” nello spirito dell’opera di unificazione dell’Europa: ecco il senso della “Medaglia Walter Scheel 2018 per la Cultura del piacere e lo Stile di vita” (che porta il nome del quarto Presidente della Repubblica Federale Tedesca, ndr) andata a Giannola Nonino, “Nostra Signora della grappa” come la chiamava Gianni Brera, che va a fare simbolicamente compagnia ad Angelo Gaja, alla famiglia Haeberlin - Auberge, a Pierre-Emmanuel Taittinger, a Eckart Witzigmann ed a Georg Riedel (walter-scheel-medaille.de).
Assieme a Giannola e alla famiglia Nonino, simbolo dell’Arte della Distillazione della Grappa e nella tradizione della distillazione europea la medaglia quest’anno è stata conferita a José Gomez, proprietario di Joselito “il miglior prosciutto del mondo” premio speciale della Real Academia de Gastronomia 2018, a Bernard Antony Maître affineur e selezionatore di formaggi conosciuto in tutto il mondo come alchimista dei formaggi e alla famiglia Gillardeau, uno dei marchi più importanti nell’ostricoltura francese, casa fondata 110 anni fa che produce solo “speciali”, le ostriche più richieste dagli chef europei.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli