02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Affari & Finanza / La Repubblica

Le trasferte mondiali di Vinitaly e Marmomacc ... La fiera di Verona gioca anche fuori casa. Si candida a rappresentare all’estero il made in Italy, magari facendo azione di supplenza rispetto allo scarso peso specifico delle istituzioni governative o al ridicolo pulviscolo di iniziative promosso da Regioni, Camere di commercio e enti pubblici vari. Missione non nuova, per Veronafiere, poiché le prime esplorazioni sono state tentate già da alcuni anni. Ma il tema è il volume di fuoco e la strategia d’assieme messa a punto, che mira a aggredire in particolare i mercati dei paesi emergenti o comunque vitali. Ecco allora che nel cartellone 2013 figurano le partite negli Stati Uniti (Vinitaly a NewYork e Miami, mentre Las Vegas accoglierà Marmomacc), Brasile (a San Paolo un salone dedicato al food, a Cachoeiro e a Vitoria la fiera del marmo, a Carapina il salone della metalmeccanica e dell’automazione), Nord Africa (differenti edizioni di Marmomacc a Casablanca e al Cairo), Paesi Arabi (Marmomacc a Riyadh e Doha), India (rassegna dei materiali per l’edilizia, ma anche l’International food&wine show a New Delhi), Cina e Russia (entrambi con l’esportazione del Vinitaly).

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli