02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
INDUSTRIA ALIMENTARE

Alimentare “italiano”: la “francese” Parmalat compra un pezzo di Kraft, la “turca” Pernigotti chiude

Le due facce di un settore che negli anni ha venduto decine di marchi storici, e che oggi fa i conti con la chiusura della storica azienda dolciaria

Nell’industria alimentare italiana, che negli ultimi anni ha visto decine di marchi storici e fondamentali per il settore passare in mani straniere, ci sono due novità, che ben rappresentano le due facce della medaglia. Da un lato Parmalat, controllata dalla francese Lactalis, che con un investimento importante, di 1,1 miliardi di euro si assicura l’acquisto di alcuni asset della divisione che si occupa della produzione e commercializzazione di natural cheese della multinazionale canadese Kraft Heinz, che nel 2017 ha fatturato 374 milioni di euro. Dall’altro la dolorosa chiusura di un pezzo di storia dell’impresa dolciaria italiana, Pernigotti: la fabbrica di Novi Ligure (Alessandria), attiva dal lontano 1860, era da tempo in predicato di chiudere i battenti, e ieri la famiglia Toksöz, turca, che acquistò Pernigotti dal gruppo Averna nel 2013, dopo aver trasferito in Turchia già diverse produzioni, ha ufficializzato la chiusura, così come il licenziamento di 100 dei 200 dipendenti dello storico marchio piemontese.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli