02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Ansa / Portale Web

Rosso con il coniuge, champagne con l'amante. A decretarlo un sondaggio di www.winenews.it e Vinitaly sul tema "Vino dell'amore ufficiale e vino dell'amore clandestino" ... Per brindare con la moglie o il marito l'ideale e' un vino rosso importante, profondo e corposo, come il Brunello, il Barolo o l'Amarone, mentre con l'amante e' meglio scambiarsi sguardi di fuoco levando in alto un calice di Champagne. A decretarlo sono gli enonauti del sito www.winenews.it che hanno risposto al sondaggio, effettuato in collaborazione con Vinitaly sul tema 'Vino dell'amore ufficiale e vino dell'amore clandestino'. Ben il 67% dei 1.850 enonauti che hanno risposto non hanno dubbi: per dividere una bottiglia con il proprio compagno la scelta cade su un vino rosso strutturato e importante. I piu' amati sono il Brunello di Montalcino (21%), il Barolo (18%), l'Amarone (16%), ma anche il Chianti Classico (13%), il Taurasi (9%), il Nero d'Avola (8%), il Barbaresco (8%) e il Bordeaux (7%). Il motivo? Una bottiglia con queste caratteristiche rappresenta, agli occhi dei piu', il simbolo della rassicurante solidita' di un'unione ufficiale, la sua complessita' e la capacita' 'd'invecchiamento'. Ma il vino rosso, oltre alla certezza e alla durata nel tempo, simboleggia anche l'amore e la passionalita', immancabili in una relazione che funzioni. Un grande rosso accompagna mirabilmente una cena a due, creando la giusta atmosfera, dando il tempo di ricordare, proporre, sognare insieme alla persona che si ama. Il vino perfetto da bere con il compagno di una vita e' maturo, meglio se d'autore, e grazie alla sua notorieta' e al suo prestigio normalmente non 'tradisce' le aspettative. Non tutti gli enonauti pero' virano sul rosso: c'e' anche un 33% che si orienta sul bianco, e con il proprio compagno preferisce gustare vini insoliti o particolari, come la Ribolla gialla, il Fiano di Avellino, il Gewurtztraminer, lo Chardonnay made in Sicilia. E per accompagnare un incontro clandestino gli enonauti confermano l'abbinata 'trasgressione & Champagne', a quanto pare un luogo comune duro a morire: ben il 62% di chi ha risposto al sondaggio sceglie le bollicine francesi quali perfetta cornice ad un tradimento. C'e' anche pero' chi sceglie un buon Franciacorta (11%), o uno spumante trentino d'autore (10%), ma le inebrianti e sfuggenti bollicine sono secondo gli enonauti l'optional ideale per un incontro all'insegna dell'amore fuggiasco. Chi invece punta ad una scelta alternativa indica i passiti (14%), capaci di regalare intense emozioni, voluttuosi e sensuali come l'atmosfera che si vuole creare: un grande Sauternes, un Passito di Pantelleria, una Malvasia delle Lipari, un raro Picolit. Vini avvolgenti e coinvolgenti, ricchi di seduzione. Solo un 3% degli enonauti abbina un vino rosso agli incontri con l'amante. C'e' infine chi suggerisce che talvolta puo' essere bello mescolare le carte, perche' tra l'amore coniugale e quello clandestino vi possono essere momenti di commistione. Cosi' si puo' stappare una bottiglia di Champagne con la propria compagna o compagno, per festeggiare un'estemporanea fuga d'amore, oppure concedersi in un incontro occasionale una buona bottiglia di rosso d'autore per dimostrare che, nonostante le apparenze, si sta prendendo la cosa estremamente sul serio.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli