02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Ansa

Toscani mondo: vino, Ferrini e Mariani premiati a New York ... Si svolgerà il prossimo 28 gennaio alla Public Library di New York la consegna dei premi “2007 Wine Star Awards”. In particolare, la rivista cult dell’enologia americana, “Wine Enthusiast”, eleggerà il fiorentino Carlo Ferrini “enologo dell’anno” e consegnerà all’italo-americano John Mariani, fondatore della Castello Banfi di Montalcino (Siena), il premio alla carriera “Lifetime Achievement”. I due prestigiosi riconoscimenti - sottolinea il portale “WineNews” - confermano ancora una volta il forte legame e l’ammirazione degli Usa per il made in Italy enologico.
Carlo Ferrini, uscito dall’Università di Firenze nel 1978 con in tasca una laurea in agraria, comincia immediatamente la sua esperienza professionale al Consorzio del Chianti Classico, dove rimane per oltre dieci anni, contribuendo decisamente alle linee guida del progetto “Chianti Classico 2000”, un lavoro tutto dedicato a scoprire i segreti del vitigno toscano per eccellenza: il Sangiovese. Nel 2000 è “enologo dell’anno” per il Gambero Rosso/Slow Food e nel 2003 riceve il medesimo riconoscimento dall’Associazione italiana dei sommelier (Ais). Oggi è consulente enologo per le più importanti aziende del Belpaese.
Premio alla carriera, invece, a John Mariani. Americano di nazionalità, ma con profonde radici italiane, nel 1950, insieme al fratello Harry, sviluppa l’attività paterna di importatore di vino oltre i confini americani, diventando negli anni Sessanta uno fra i più importanti negociant di Bordeaux e di Borgogna. Nel 1969, John rese un fenomeno da manuale di marketing il lancio negli Usa del Lambrusco delle Cantine Riunite. Questo successo lo portò a diventare il primo importatore di vini italiani negli Usa, posizione che ha detenuto per 26 anni. A metà degli anni Settanta la svolta: Mariani diventa produttore di vino lui stesso, fondando a Montalcino la Castello Banfi e contribuendo, in misura decisiva, al successo mondiale del Brunello.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli