02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
PROMOZIONE

Chianti Classico: 1,6 milioni di euro sul piatto per raccontare vino e olio Dop ai consumatori Ue

Il bando del Consorzio del Gallo Nero, con quello dell’Olio Dop Chianti Classico, nel programma “Magical Experience of European Taste” (2022-2024)
CHIANTI CLASSICO, DOP, OLIO, PROMOZIONE, UE, vino, Italia
Il territorio del Chianti Classico, tra vigneti e oliveti

Nel Chianti Classico, se il vino è la risorsa più preziosa, motore di un giro d’affari da 800 milioni di euro, per una valore alla produzione di 500 milioni di euro, anche l’olio rappresenta un pezzo di di storia e di ricchezza non meno importante, in particolare dal punto di vista e storico e paesaggistico, con vigneti e oliveti alternati a boschi, orti, borghi e castelli che disegnano uno dei paesaggi più belli ed intatti del mondo. E per raccontare le due eccellenze del territorio, il Chianti Classico Docg l’Olio Dop Chianti Classico, ora, ci sono 1,6 milioni di euro per progetti di comunicazione e promozione. A metterli a disposizione il Consorzio del Vino Chianti Classico, che in qualità di capofila e in partenariato con il Consorzio Olio Dop Chianti Classico, che “in data 17 dicembre 2021 ha presentato, per la pubblicazione nel Supplemento della Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea, l’avviso di gara, a procedura aperta per l’affidamento della realizzazione di una campagna di informazione e promozione sul sistema delle indicazioni geografiche europee del programma denominato “Magical Experience of European Taste” - Meet, presentato sul Bando 2021 “Call for proposals for simple programmes - Promotion of agricoltural products”. Ovvero, il bando (scaricabile qui) per l’attuazione di un programma triennale (2022-2024), relativo ad attività di informazione e promozione rivolte ai mercati target Italia, Germania, Francia, Svezia, presentato presentato a maggio 2021 alla Commissione Europea, in conformità al Regolamento (UE) n. 1144/2014 - Promozione dei prodotti agricoli nei Paesi Terzi.
“Questa attività - spiega una nota del Consorzio del Chianti Classico, guidato da Giovanni Manetti - dovrà essere espletata dall’avvio del contratto fino al termine dello stesso, in coerenza con finalità, metodi e risultati attesi della politica comunitaria. L’aggiudicatario dovrà organizzare, sviluppare e coordinare diverse aree di attività individuando le migliori soluzioni strategiche ed innovative, articolate in pubbliche relazioni, social media, pagine web, piattaforma e-learning, pubblicità off-line e on-line, strumenti di comunicazione, eventi e sponsorizzazione di eventi”. Il termine per il ricevimento delle offerte è fissato per il 7 gennaio 2022.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli