02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
IL PROGETTO

Chianti e Morellino di Scansano, insieme nell’Associazione Consorzi Toscani (Ascot)

Ufficiale la collaborazione tra i due Consorzi: uniti, per valorizzare e promuovere le produzioni di qualità, e l’educazione alimentare
ASSOCIAZIONE CONSORZI TOSCANI, CONSORZIO VINO CHIANTI, MORELLINO DI SCANSANO, Italia
Marco Alessandro Bani e Alessio Durazzi, presidente e vice dell’Associazione Consorzi Toscani (Ascot)

È proprio il caso di dire che “l’unione fa la forza”: sì, perché due consorzi simbolo della Toscana del vino, il Consorzio Vino Chianti e il Consorzio di Tutela del Morellino di Scansano, hanno dato vita, in un’esclusiva liaison, ad “As.Co.T.”, l’Associazione Consorzi Toscani, per valorizzare e promuovere le produzioni di qualità dei propri associati, con la partecipazione a fiere in Italia e all’estero, e con iniziative comuni per la diffusione dell’informazione e dell’educazione alimentare. I due consorzi, che insieme producono 110 milioni di bottiglie e oltre 750 milioni di euro di giro d’affari annui, con l’As.Co.T, potranno usufruire dei bandi del Programma di sviluppo rurale della Regione Toscana, richiedere contributi a enti pubblici o privati e incassare le relative erogazioni.
“Dopo la collaborazione iniziata con Chianti Lovers e Anteprima Morellino - spiega Marco Alessandro Bani, direttore del Consorzio Vino Chianti, che presiederà As.Co.T - sono maturate le condizioni per creare qualcosa di più strutturato, e ci auguriamo duraturo, fra i due consorzi. La nostra prima iniziativa - annuncia - sarà al Vinexpo Paris 2021, dove andremo in avanscoperta con un’area espositiva istituzionale, e poi naturalmente saremo alla Chianti Lovers il 7 febbraio 2021 a Firenze”.
“Morellino e Chianti - aggiunge Alessio Durazzi, direttore del Consorzio del Morellino e vicepresidente di As.Co.T - collaborano, da ormai alcuni anni , con grande soddisfazione e la costituzione di As.Co.T. è la naturale evoluzione di una sinergia che si sta dimostrando vincente. Nel futuro auspichiamo l’ingresso di Consorzi del settore alimentare per poter presentare, insieme, le eccellenze enogastronomiche della Toscana”.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli