02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
INNOVAZIONE IN AGRICOLTURA

Cia: in Italia 1 azienda agricola su 4 ha un sito internet e appena il 5% punta sulla tecnologia

Il progetto Cia per ridurre il digital divide: il meglio delle utility in un pacchetto chiavi in mano per gli imprenditori

Altro che agricoltura 4.0, in Italia anche il passaggio al 2.0 è ancora appannaggio di una minoranza: solo un’azienda agricola su quattro, come rivela un’indagine della Cia-Agricoltori Italiani, dispone di un proprio sito internet. Un dato allarmante, presentato agli stakeholder del settore riuniti a Canelli (Asti) all’interno del progetto “Innovazione in Agricoltura” per la creazione di filiere hi-tech ad alta sostenibilità che, in questa prima fase, è rivolto alle imprese del settore vinicolo e dell’olio. Inoltre, la ricerca mette in evidenza anche come appena il 5% delle imprese coinvolte abbiano compiutamente agganciato le opportunità offerte dalle moderne tecnologie e dalla digitalizzazione. Un divario digitale che nasce sicuramente anche da un problema di informazione e conoscenza da parte degli imprenditori agricoli e proprio per questo Cia si accredita al ruolo di server e ottimizzatore di strumenti e soluzioni integrate da offrire ai produttori, selezionando, nella vasta e dispersiva offerta sul mercato digitale, il meglio delle utility tecnologiche esistenti e creando un pacchetto efficiente e “chiavi in mano” per le aziende. Cia, in questo senso, parte dalla considerazione che il digitale stia portando l’agricoltura verso un nuovo modo di fare impresa, dove tutte le componenti del processo produttivo sono connesse l’una all’altra in una visione integrata dell’azienda. Uno scenario che ha l’obiettivo di aumentare l’efficienza delle produzioni permettendo l’interconnessione di tutte le risorse tecniche e umane, dell’impresa, delle reti logistiche e commerciali. La vera innovazione non sta quindi nel singolo dispositivo, ma nel concetto di integrazione di tutte le componenti relative all’azienda, alla produzione e alla filiera.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli