02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Cinque piani di cucina gourmand per riconquistare la Stella Michelin persa: domani apre l’attesa terza fatica meneghina dello chef Carlo Cracco in Galleria Vittorio Emanuele. Si chiama “Ristorante Cracco” e comprende anche cantina ed enoteca

Non Solo Vino
Carlo Cracco

Cinque piani di cucina gourmand per riconquistare la stella Michelin persa. Apre, domani , dopo due anni di lavori e un’inaugurazione rimandata più volte, il “Ristorante Cracco”, l’ultima fatica di chef Carlo Cracco.
Un locale di oltre 1.000 metri quadrati in Galleria Vittorio Emanuele, l’elegante “salotto” del centro di Milano: il ristorante sarà al primo al primo piano, mentre il secondo sarà dedicato ad uno spazio eventi, caffé bistrot e pasticceria al piano terra, un laboratorio al piano ammezzato e infine una cantina con enoteca nel sotterraneo.
È il terzo locale dello chef nella città meneghina, e segue il bistrot low cost “Carlo e Camilla in Segheria” in zona Chiesa Rossa e “Garage Italy”, aperto poche settimane fa in collaborazione con Lapo Elkann.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli